Quantcast

SSC Napoli - primo piano

Meret: “Sfortunati in EL, ora pensiamo a ripartire! Il mio errore sul gol di Lacazette…”

Meret: “Sfortunati in EL, ora pensiamo a ripartire! Il mio errore sul gol di Lacazette…”

Il portiere del Napoli, Alex Meret, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Kiss Kiss. Queste le sue parole:

“Fisicamente sto bene ma mentalmente cerco di eliminare la partita contro l’Arsenal per ripartire in campionato. Non siamo stati fortunati nei sorteggi e sapevamo che era difficile, ma per bravura loro e qualche episodio storto, è andata male. All’andata hanno messo un grande ritmo mettendoci sotto per la prima mezz’ora, mentre noi sbagliavamo molto. Abbiamo provato a ribaltarla e anche a causa di un pizzico di sfortuna non ci siamo riusciti.
La punizione di Lacazette? Non posso dire che la barriera fosse messa male, ma ho sbagliato a fare il passettino a destra. Ho anticipato troppo il movimento e non mi ha dato modo di reagire. Ho commesso un errore, può capitare ma adesso pensiamo a ripartire.
I tifosi? Ci caricano e vorremmo sempre lo stadio pieno perchè anche gli avversari vanno in difficoltà. Vedere il San Paolo pieno in Europa è stato bello spero di rivederlo anche in campionato.
Obiettivi? Il secondo posto non è ancora matematico e dobbiamo trovare le motivazioni per non sottovalutare le partite che mancano. Siamo professionisti seri e lotteremo fino alla fine della stagione. Contro l’Atalanta sarà una partita difficile perchè giocano bene a calcio. Dobbiamo prendere il gioco in mano e fare di tutto per vincere. In pullman ascolto musica ma quando arrivo negli spogliatoi penso solo a concentrarmi per la partita isolandomi da tutto il resto nel massimo silenzio. In altri campionati il ritmo è più alto e spesso in Europa lo paghi anche se in Italia siamo più forti tatticamente. Siamo usciti dall’Europa League, ma non dobbiamo togliere niente a questa stagione.
La super parata su Aubameyang? Ho coperto più porta possibile sperando di essere colpito, fortunatamente così è stato facendomi fare una bella parata.
L’attaccante più forte? Di Natale è l’attaccante che più mi ha impressionato e ho avuto la fortuna di giocarci assieme.
Zoff dice che sono il suo erede? E’ un onore e posso solo ringraziarlo per le sue parole.
Nazionale Under 21? Possiamo fare bene ma non dobbiamo sbagliare nulla viste le avversarie agli Europei.
Voglio fare bene in queste ultime partite e poi pensare alla prossima stagione.
Ai tifosi chiedo di seguirci sempre perchè abbiamo bisogno di loro e li aspettiamo in tantissimi al San Paolo”.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania