Quantcast

Banner Gori
Carlo Ancelotti Napoli
SSC Napoli - primo piano

Ancelotti a SKY: “Non abbiamo rimpianti, ma Meret non ha toccato Ronaldo”

“Li abbiamo schiacciati per 45 minuti”

Carlo Ancelotti, allenatore del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport al termine del match perso contro la Juventus che, con tutta probabilità, mette fine al sogno tricolore degli azzurri.

Ecco le sue parole:
“L’espulsione di Meret l’ho già vista. E’ un episodio controverso, è sicuro che non l’ha preso. Non credo sia un tentativo di fare fallo, Ronaldo è più svelto di Meret. posso accettare che venga fischiato il fallo poi bisogna fare altre considerazioni come la posizione, quanto dista Allan. Visto che c’è il VAR io dico ‘Valla a vedere’. non è detto che Cristiano può ritornare sul pallone, andava verso la bandierina e c’era Alllan che poteva intervenire. E’ una situazione controversa, meret non lo tocca e ci sono tante cose da veder: questo episodio ha condizonato la partita e ci siamo ritrovati sotto 2-0. Poi è vero anche che abbiamo sbagliato il posizionamento della barriera ed il calcio d’angolo. E’ il destino, in barriera doveva esserci Milik… Queste sono situazioni complicate, devi decidere in una frazione di secondo. non èche puoi riunirti ed apsettare 5 minuti. ho lasciato Insigne perché poteva sfruttare il contropiede. poi abbiamo cambiato ed abbiamo rischiato di più con i tre difensori dietro. Rimpianti? Nessuno. La Juve ha fatto una campionato straordinario. Sono prestazioni che rincuorano molto, mi dà molta fiducia per l’immediato futuro, per i prossimi impegni e per il futuro più lontano. La supremazia in inferiorità numerica è stata sorprendente, non me l’apsettavo. Ciò dimostra la nostra forza, dobbiamo insistere ed approfittare delle nostre qualità. Stiamo vincedo, stiamo facendo una stagione positiva: abbiamo cambiato schema tattico, abbiamo inserito giovane e prossimamente ne inseriremo altri. Noi abbiam oqualità diverse rispetto alla Juve che ha organizzazione, temperamento ed individualità. Dobbiamo fidarci del nostro gioco. Il rigore doveva tirarlo Insigne, l’ha fatto anche contro il PSG: la fortuna non ha girato. Dietro eravamo già scoperti, sono stati bravi nel recupero palla e nella transizione: li abbiamo schiacciati per 45 minuti nella loro area, di più non potevamo fare”.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania