Quantcast

Fiat Uno 1983
Fiat Uno 1983
Motori

Fiat Uno: tutto il resto era relativo

La Fiat Uno è una delle automobili di maggior successo prodotta dalla FIAT in Italia dal 1983 per 12 anni e in molti altri paesi fino a tempi più recenti.

Ancora oggi la Fiat Uno è nella classifica delle auto più vendute al mondo con quasi 9 milioni di esemplari commercializzati tra prima e seconda serie. In Brasile è stata prodotta con la denominazione di Fiat Uno CS e, dopo un restyling avvenuto nel 2004, con la denominazione Fiat Mille.

Oltre al successo e alla popolarità che le è stato concesso in Italia, la Fiat Uno è stata molto apprezzata anche all’estero.

La Fiat Uno avrebbe dovuto essere marchiata Lancia, sostituendo la gloriosa A112. Giorgetto Giugiaro ebbe infatti l’onere di disegnare una nuova piccola vettura di lusso. Contemporaneamente in Fiat si stava lavorando alla progettazione di un’erede per la 127, che continuava ad essere l’auto più venduta in Europa, e fu così che l’idea della nuova Lancia fu sfruttata per realizzare la Fiat Uno. Il progetto originario è il numero 146, successivamente denominato “Tipo Uno”, per indicare la sua collocazione accanto alla “Tipo due”, che divenne poi Fiat Tipo.

Il risultato fu un’auto compatta, ma spaziosa, con una linea originale e molto moderna per quegli anni. La vera rivoluzione consisteva nella diffusione di un’auto piccola, disponibile con 3 o 5 porte, che avrebbe buttato le basi della moderna concezione del segmento B.

Fiat Uno 1983
Fiat Uno 1983

Per la Fiat Uno ci fu molta attesa, quindi la fase di lancio pubblicitario avrebbe poteva essere quasi inutile. Tenendo conto di questo, per il lancio fu scelta un’operazione simpatia con gli elefantini di Forattini; lo head scelto fu “Uno come noi”: la Uno positiva, adatta alle esigenze di tutti, poteva essere prima macchina, seconda, anche quinta per chi possedeva una Rolls Royce.

Fiat Uno - Forattini
Fiat Uno – Forattini

Gli spot presentavano, infatti, situazioni molto varie: una Uno nera con una bandierina sul cofano che sembrava uscire da un’ambasciata, la vettura di una suorina che non sapeva guidare e andava avanti a balzelloni, due ragazzi che facevano il bagno sotto una cascata con la macchina posteggiata di fianco. Nel frattempo la Uno diventava il maggior successo di vendite in Italia, una vettura su cinque era una Uno. Fu eletta Auto dell’anno 1984. Questo parco, che si ampliava a dismisura, comportava il rischio (molto piacevole ma pericoloso a livello di immagine) di massificazione precoce della vettura. Di fatto la Uno, pur essendo una vettura di massa, era percepita come una vettura “snob”; questo è un po’ il miracolo che per la prima volta una vettura venduta in questi numeri ha mantenuto un’immagine alta. La pubblicità non aveva previsto questo fatto perché, in effetti, essa non deve prevedere ma seguire.

Dopo il lancio e il posizionamento, c’era un numero di Uno impressionante per le strade; in quel momento la vettura manteneva ancora un’immagine alta, era acquistata dai giovani o, come seconda macchina, da un certo tipo di clientela.

A quel punto la FIAT ha pensato a: “Uno, che passione!” che era esattamente la traduzione di quello che la gente pensava.

Uno più che mai
Uno più che mai

La produzione della Fiat Uno in Italia ebbe termine con il marchio FIAT nell’ottobre 1995, dopo essere rimasta a listino per più di due anni accanto alla nuovissima Fiat Punto. La Uno continuò a essere commercializzata in Italia con la denominazione Innocenti Mille, con linea della Uno prima serie, accanto alla Innocenti Elba, che non era altro che una Duna Week-end, e quindi una Fiat Uno Station Wagon, e poi come Innocenti Mille Clip con la linea della Uno seconda serie, che sarebbero uscite dai listini, insieme al marchio Innocenti nel novembre del 1997, in concomitanza con l’entrata a listino della brasiliana Fiat Palio.

Innocenti
Innocenti

La Fiat Uno ha continuato ad essere prodotta in Brasile, con il nome di Fiat Mille in più di 2 milioni di esemplari con alimentazione ad etanolo e commercializzata anche in Sudafrica e Pakistan. Al 31 dicembre 2006, si stima che siano ben quasi 9 milioni le Fiat Uno prodotte nel mondo.

La Uno è ancora oggi un’icona degli anni 80 e ha al suo seguito grandi appassionati.
Tra i più importanti gruppi Facebook ci sono sicuramente:

Perché la Uno è comodosa, è sciccosa, è risparmiosa ed è scattosa!

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania