Quantcast
Banner Gori
Famiglia Daniele Paponi Erika Curiale Bomber Juve Stabia (3)
Wags Stabiesi

VESPA ROSA: La protagonista di questa settimana è Erika Paponi

Erika Paponi ci svela una scaramanzia che ha propiziato le vittorie

Dopo il piccolo assaggio di qualche giorno fa, abbiamo avuto il piacere di realizzare un’intervista completa ad una delle Wags gialloblè che sarà la protagonista di questa settimana della nostra rubrica LA VESPA ROSA: stiamo parlando di Erika Curiale moglie di Daniele Paponi, bomber della Juve Stabia.

Queste sono state le sue parole e considerazioni:

“Sono due anni che vivo in questa zona della Campania. Abbiamo scelto Pompei solo perché è meno trafficata di Castellammare di Stabia.

Le mie mattine cominciano dopo aver portato i bimbi a scuola, Angelica di 7 anni e Cristiano di 5, con la sosta al bar. E’ per noi un punto di raduno dove ci auguriamo il buongiorno in allegria e in alcuni casi parliamo anche delle partite.

Quando le giornate sono belle (a livello meteorologico n.d.a.) andiamo in villa comunale, a Castellammare, per una passeggiata rilassante.

Tutta la zona attorno a Castellammare è sempre (o quasi) baciata dal sole. Sono posti bellissimi, che durante le giornate di pausa, in compagnia della famiglia, visitiamo molto.

Domenica ci sarà l’ultima partita casalinga del campionato, a giochi ormai fatti, e tutti saremo rilassati. Facendo però un passo indietro con la mente, posso dire che mi è capitato di non dormire le notti precedenti le partite con il Trapani e con la Vibonese. E’ stata per me una sensazione nuova e strana, in 10 anni vissuti insieme a mio marito non mi era mai capitato.

Quest’anno è stata un’emozione bellissima, per sensazioni vissute e per il calore dei tifosi. Mio marito e i suoi compagni di squadra se lo sono meritato, prendendosi quello che gli spettava dopo i sacrifici fatti quest’anno.

I calciatori di quest’anno sono tutti molti bravi, c’è un gruppo umile e fantastico, cominciando dal Mister, che a volte è stato più un amico che un semplice allenatore.

Il segreto di questo successo è stato forse proprio questo: un mister che ha saputo essere un mix di autorevolezza e amicizia, dando a tutti le stesse chance; questo ha reso il gruppo molto compatto.

Vi svelo un segreto, o una nostra piccola scaramanzia: Ogni venerdì facevamo una cena a casa nostra con tutta la squadra. La casa diventava per l’occasione simile a quella del Grande Fratello!

Era un’occasione per noi Wags di stare insieme, certificando l’unione del gruppo non solo tra i calciatori ma anche tra noi donne. Al pari dei calciatori questa situazione non è sempre facile incontrarla.

Per mio marito è stata una stagione strepitosa, anche di riscatto personale. In passato ha vissuto anni dove ha fatto molta panchina o dove gli infortuni gli hanno impedito di essere al massimo della condizione fisica. Finalmente ha trovato chi gli ha dato fiducia, ed ha mostrato quanto vale: 12 goal in campionato (2 in coppa Italia) e 21 punti portati alla squadra sono ottimi direi!

Daniele ha ancora un anno di contratto, e se la società punterà su di lui, saremo felici l’anno prossimo di essere ancora qua.

Posso dire di essere anch’io una tifosa della Juve Stabia. Sarò sempre un’ultras di mio marito.

Colgo l’occasione per salutate tutti i lettori di ViViCentro, aspettando la grande festa di domenica 5 maggio, quando sarà ufficialmente chiuso il campionato.”

A cura di Patrizia Esposito

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Patrizia Esposito

Patrizia Esposito

Ciao a tutti i miei lettori, sono nata a Castellammare di Stabia (alcuni anni fa... ad una donna non si chiede l'età). Sono diplomata in Segretariato e Amministrazione d'azienda.
Ho una grande passione per il giornalismo e la fotografia.
Dal 21 Febbraio 2014 ho iniziato la mia collaborazione con ViViCentro. In particolare da grande tifose della Juve Stabia curo la rubrica "VESPA ROSA" dedicata alle tifose.
L'amore per la Juve Stabia mi è stato tramandato da mio padre con il classico passaggio generazionale di padre in figlia (considerato che mio nonno aveva fatto lo stesso con lui).
Il mio sogno è quello di scrivere un libro che parli della mia passione per la Juve Stabia.
Sono impegnata nel sociale e nel contrasto alla violenza su donne, bambini e animali.
Sono una socia dell'associazione sportivo culturale StabiAmore e ne vado fiera.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più