Roberto Tegoni - Reggiana
juvestabia - news

Tegoni ci presenta la Reggiana: Periodo non brillante ma si punta al passaggio del turno

Domani la Juve Stabia affronterà al Menti la Reggiana nel primo match della doppia sfida playoff agli emiliani. Il collega Roberto Tegoni, di Radio Reggio, ci ha presentato l’avversario delle Vespe.

Queste le sue parole:

La Reggiana di questa stagione è diversa da quello dello scorso anno, quando c’era a mio avviso una maggiore organizzazione di gioco. Menichini è stato esonerato ad ottobre ed attualmente gli allenatori sono Eberini e Tedeschi, dotati di patentino, e La Rosa, vero tecnico della Reggiana ma ancora senza il tesserino da allenatore. I valori della rosa sono sostanzialmente rimasti invariati rispetto allo scorso campionato; l’asse portante della squadra è infatti rimasto lo stesso.

Il primo turno playoff non è stato semplice per la Reggiana. La vittoria contro il Bassano è stata sofferta e per niente scontata; anche nella scorsa stagione il primo turno degli spareggi fu ostico, con il pareggio 2 – 2 con la Fieralpisalò a sancire il passaggio del turno. Credo che gli emiliani si debbano ritrovare mentalmente, alla luce di una seconda parte di stagione in netto calo e che ha tolto certezze alla squadra.

Tra i nuovi va sottolineata la stagione di Altinier, punta dai numeri importanti ma che deve giocare in area per fare male agli avversari. Ci sono poi gli ex Juve Stabia, Ghiringhelli e Genevier: il primo ha avuto una stagione di alti e bassi, ma resta la certezza sulla fascia destra; Genevier invece appare in fase calante, ferma restando la sua leadership nello spogliatoio. La piazza di Reggio era partita con aspettative superiori, con la convinzione che solo il Padova potesse essere pari o superiore per valori tecnici.

Domani al Menti mancheranno due elementi importanti in difesa: Crocchianti, centrale, e Panizzi, terzino mancino. La difesa ha perso molte certezze, tant’è che la coppia di centrali poi titolare è stata quella che sulla carta partiva dietro nelle gerarchie, e formata da Crocchianti appunto e Spanò. La forza della squadra sta nel centrocampo, con Bovo e Carlini elementi di spicco per la categoria. Potrebbe pesare l’ammonizione rimediata contro il Bassano da Cesarini, quindi a rischio diffida; nonostante questo aspetto certamente l’attaccante sarà in campo vista la sua incidenza nei risultati della Reggiana.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania