Quantcast

Reggina vs Juve Stabia 1-1
juvestabia - news

Reggina vs Juve Stabia 1-1. Le Vespe mettono la ciliegina sulla torta!

La cronaca di Reggina vs Juve Stabia minuto per minuto

Reggio Calabria – Allo stadio Oreste Granillo si gioca Reggina vs Juve Stabia gara valida per la 38° e ultima giornata del campionato di Serie C Girone C 2017-2018.

La vittoria centrata in extremis contro il Siracusa ha reso nuovamente le Vespe favorite per il quarto posto. La quarta piazza consente di iniziare i playoff al secondo turno, oltre al vantaggio di giocare il secondo turno con gara secca tra le mure amichee avendo a disposizione due risultati su tre per passare il turno.

Proprio per Caserta, tifoso da sempre della Reggina e nato in provincia di Reggio Calabria, sarà un match speciale; nessun calcolo però per la Juve Stabia, cui il proprio allenatore chiede di scendere in campo per vincere.

La Reggina ha ormai conquistato la salvezza, non riuscendo però ad avvicinarsi alla zona playoff come sperava la tifoseria. Il buon campionato degli Amaranto porta la firma di Maurizi; l’ex tecnico dell’Ischia è riuscito a superare lo scetticismo iniziale, conducendo senza affanni la squadra calabrese alla salvezza.

Da sottolineare la presenza di due ex gialloblù: Adriano Mezavilla e Giovanni La Camera. I due centrocampisti, nella seconda parte di stagione, hanno dato un contributo rilevante ai risultati della Reggina. Obiettivo sarà quello di salutare con un risultato positivo il pubblico del Granillo, anche alla luce dei tanti cambiamenti in vista della  prossima stagione.

IL TABELLINO

Reggina (3-5- 2): Licastro; Laezza, Ferrani, Pasqualoni; Hadziosmanovic (38 s.t., Marino), Provenzano (10 s.t. Condemi), La Camera (29’ s.t. Amato), Mezavilla, Armeno; Bianchimano (38 s.t. Samb), Sparacello (10 s.t. Tulissi).
A disposizione: Cucchetti, Gatti, Fortunato, Turrin, Auriletto, Giuffrida, Bezziccheri
Allenatore: Agenore Maurizi

Juve Stabia (4-2- 3-1): Branduani, Dentice (16’ Franchini), Redolfi, Bachini, Crialese, Matute, Calò (41 s.t. Vicente), Melara, Berardi (29 s.t. Severini), Strefezza, Sorrentino (41 s.t. D’Auria).
A disposizione: Bacci, Esposito, Allievi, Paponi, Viola, Zarcone
Allenatore: Ferrara – Caserta

Angoli: 0-3
Ammoniti: Laezza (Re) Berardi (JS) Matute (JS) Redolfi (JS)
Espulsi: Nessuno

Marcatori: 2’ Mezavilla (Re), 26’ Sorrentino (JS)
Spettatori: 4004 gli spettatori presenti: 994 i paganti, 2264 abbonati, Scuole e scuole calcio 746. Incasso giornaliero di 1106 euro.

Note: Cielo sereno, terreno in erba naturale in pessime condizioni.

La gara sarà diretta da Daniele RUTELLA della sezione di Enna coadiuvato da Vincenzo MADONIA della sezione di Palermo e  Antonio LALOMIA della sezione di Agrigento.

Al 2’ la Reggina va subito in vantaggio con l’ex Mezavilla che recupera palla dopo che Dentice aveva provato a liberare l’area e insacca sotto la traversa con Branduani sopresa dal tiro del centrocampista amaranto.

La Reggina dimostra di mantenere meglio il campo, la Juve Stabia resta a guardare.
Strefezza si sposta alle spalle di Sorrentino, mentre Berardi si sistema sulla fascia di sinistra

Al 16’ la Juve Stabia prova a reagire con Strefezza che da fuori area calcia a rete ma colpisce il palo alla destra di Licastro
Al 22’ ancora Strefezza prova a calciare da fuori area ma il suo tiro è troppo centrale per creare problemi a Licastro.
Al 25’ rigore per la Juve Stabia per atterramento di Berardi da parte di Laezza. Sul dischetto va Sorrentino ma il suo tiro viene respinto da Licastro che però non può nulla sullo stesso Sorrentino che a porta vuota ribadisce in rete per il pareggio delle Vespe che giunge al 26’.
Al 31’ ancora Juve Stabia con Dentice che crossa in mezzo per Sorrentino e Licastro si rifugia in angolo.
Al 36’ ammoniti Laezza nella Reggina e Berardi nella Juve Stabia che erano venuti a contatto fisico.
Al 39’ episodio dubbio in area di rigore della Juve Stabia con Branduani che inspiegabilmente mentre riprendeva il gioco travolge Bianchimano in area. Per la terna arbitrale è tutto regolare valutando l’episodio come normale scontro di gioco.
Dopo due minuti di recupero il direttore di gara manda tutti negli spogliatoi con il risultato fermo su 1 a 1.

Inizia il secondo tempo con gli stessi uomini della prima frazione

Al 9 s.t. ammonito Matute per fallo su Sparacello
Al 10 s.t. la Reggina sostituisce Provenzano con Condemi e Sparacello con Tulissi.
Al 16 s.t. ammonito Redolfi per fallo su Bianchimano.
Al 19 s.t. Franchini nella Juve Stabia prende il posto di Dentice
Al 24 s.t. la Reggina si rende pericolosa: Pasqualoni serve Bianchimano che di testa prova ad impensierire Branduani.
Al 29 s.t. La Juve Stabia sostituisce Berardi con Severeni, mentre la Reggina sostituisce La Camera con Amato.
Al 38’ s.t. Nella Reggina Bianchimano lascia il posto a Samb e Hadziosmanovic lascia il posto a Marino
Al 41 s.t. Nella Juve Stabia Sorrentino lascia il posto a D’Auria e Vicente prende il posto di Calò

Il Direttore di gara concede 4 minuti di recupero.

Termina la gara con il risultato di 1 a 1, un punto che consente agli uomini di Mister Caserta di chiudere al quarto posto in classifica e di mettere la ciliegina sulla torta di una stagione finora straordinaria.

Testa ai play off con le vespe che riposeranno il primo turno e torneranno a giocare il 15 maggio tra le mura amiche.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania