Quantcast

Catanzaro vs Juve Stabia (0-3) - Cronaca
juvestabia - news Radio News

Catanzaro vs Juve Stabia 0-3. Cinquina Storica per la Juve Stabia

Catanzaro vs Juve Stabia 0-3.  Squadra che soffre nel primo tempo ed esce fuori alla distanza trovando la quinta vittoria consecutiva. Il sogno continua…

Catanzaro-Juve Stabia: 0-3 (0-0)
Marcatori: 13’ st Allievi (J), 18’ st rig. Paponi (J), 35’ st Mastalli (J).
Catanzaro (3-4-3): Elezaj; Signorini, Figliomeni; Statella (30’ st Repossi), Maita (36’ st Nicoletti), De Risio, Favalli; Kanoutè (23’ st D’Ursi), Ciccone (30’ st Iuliano), Fischanaller (23’ st Giannone).
A disposizione: Mittica, Celiento, Eklu, Nikolopoulos, Posocco. All. Gaetano Auteri.

Juve Stabia (4-3-3): Branduani; Vitiello, Marzorati, Troest, Allievi; Carlini (34’ st Vicente), Calò (37’ st Mezavilla), Mastalli (40’ st Aktaou); Canotto, Paponi (37’ st Sinani), Akaou (37’ st El Ouazni). A disposizione: Cotticelli, Schiavi, Stallone, Melara, Vicente, El Ouazni, Castellano, Viola, Dumancic, Sinani, Lionetti, Mezavilla. All. Fabio Caserta.

Arbitro: Luca Zufferli di Udine;

Ammoniti: Troest (J) Riggio (C), Kanoutè (C), Paponi (J), De Risio (C).

Espulsi: Riggio 16’ st (C).

Corner: 7-0

Spettatori: 3174

L’atteso big match dello stadio Nicola Ceravolo parte già dalla sfida tra le panchine con Auteri che come sempre impone alle sue squadre di imporre il proprio gioco e partire con pressione alta, in casa stabiese Fabio Caserta schiera Fahd Aktaou dal primo minuto preferendolo a Melara e gioca con un 4-3-3 che assogliglia ad un 4-1-4-1. La prima mezz’ora di gara è condotta dall’undici giallorosso che parte forte dopo appena 45’’ e il Catanzaro ci prova subito con Statella che va via sulla destra, prova il cross, c’è un tocco di braccio, involontario, di Allievi, con il signor Zufferli che non chiama rigore tra le proteste del pubblico e dei giocatori di casa, tra i quali è molto attivo nelle proteste uno degli ex, Kanoutè, che si sbraccia con Canotto mentre gli atleti di casa provano a mettere pressioni sull’arbitro.
La Juve Stabia prova a reagire al 7’ con Canotto che mette al centro un cross perfetto per la bella scivolata di Fahd Aktaou che segna battendo Elezaj ma l’assistente Salvatori segnala un fuorigioco molto dubbio. Risposta immediata del Catanzaro con Favalli che spinge a sinistra e arriva sul fondo, traversone al centro corretto col tacco da Fischnaller a liberare Statella che, sul secondo palo, colpisce Branduani. Passano sessanta secondi e all’10’ i calabresi di Auteri ci provano anche con Riggio che prova il numero di tacco trovando però il palo.
12’ Ci prova Fischnaller da fuori su parla persa da Carlini, e palla fuori tra gli applausi del pubblico.
Al 19’ tocca a Figliomeni su cross dalle destra di Statella provare la giocata mettendo palla alta.
Al 31’ cross di Kanoutè e Fischnaller non arriva sul pallone con la difesa stabiese ancora molto ferma. La pressione del Catanzaro si affievolisce mentre la Juve Stabia prova a far salire leggermente il baricentro ma senza trovare varchi e gioco tale da portare ad occasioni. Finisce la prima frazione e inizia la seconda con i giallorossi di casa che al 3’ ci provano con Favalli che scappa sulla fascia sinistra, crossa al centro, la difesa stabiese rinvia il pallone al lomite dell’area dove arriva Maita, capitano dei calabresi, che tira in diagonale ma Branduani para senza eccessivi problemi. Al 6’ punito solo con l’ammonizione un brutto gesto di Kanoutè il quale calpesta il piede di Canotto a terra dopo un fallo subito. L’arbitro Zufferli estrae solo il cartellino giallo per il molto nervoso ex di turno.

Al 13’ cambia la partita, Paponi conquista un calcio di punizione dai trenta metri, leggermente spostato sulla destra dell’attacco stabiese, Calò pennella uno splendido cross al centro e Allievi trova il colpo di testa alla Sergio Ramos che si infila sulla destra di Elezaj ed esplodono i centocinquanta cuori dei tifosi gialloblù al seguito delle vespe. Auteri invita i suoi a reagire ma è la Juve Stabia che esce fuori come solo le grandi squadre sanno fare e al 17’ parte la staffetta gialloblù con Canotto che vola in contropiede, tira in diagonale, Elezaj è costretto a respingere corto, arriva  Paponi e indirizza la palla sul secondo palo a portiere battuto ma Riggio, già ammonito, interviene con il braccio sinistro e l’arbitro non può far altro di segnalare il rigore con conseguente esplusione del difensore calabrese. Sul dischetto, si presenta, senza paura di sbagliare, dopo l’errore contro il Rende, Daniele Paponi che con una freddezza glaciale spiazza Elezaj e segna il 2-0 al 18’ della ripresa. La partita è ormai incanalata, ma i giocatori del Catanzaro sono molto nervosi, e De Risio interviene sulle gambe di Paponi che per fortuna non si fa male. Le Vespe rubano un altro pallone a centrocampo a Maita a 10’ dalla fine, Carlini serve Canotto che mette palla dietro per Mastalli con il capitano che chiude la sfida segnando il 3-0 ed esultando con il saluto del militare del capitano ai suoi prodi compagni in campo. Cinque vittorie in cinque partite, 15 punti in classifica con 14 goal fatti, 2 subiti, insomma se è un sogno, non svegliate questi splendidi ragazzi.

copyright-vivicentroTUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. E’ possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo

JUVESTABIA – NEWS • RADIO NEWS

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania