Quantcast

cosenza juve stabia serie c
juvestabia - editoriale

EDITORIALE – Juve Stabia, in preda alle vertigini…

Incontro amaro col vecchio amico Piero Braglia per la Juve Stabia, che esce sconfitta dal San Vito – Marulla al termine di un match non bello, dove i padroni di casa hanno messo in campo più voglia di vincere. La gara di Cosenza lascia tanto amaro in bocca ai gialloblù, sia per le condizioni, esterne e non, che hanno accompagnato la gara, sia per episodi ancora una volta sfortunati per la truppa di Caserta.

Ad un momento già non semplice per infortuni ed assenze, si è aggiunto l’incredibile disavventura occorsa a Simeri, infortunatosi dopo una rovinosa caduta nel tunnel degli spogliatoi. Per la Juve Stabia, già orfana di Daniele Paponi, piove sul bagnato.

Al di là della giusta importanza da dare alla sfortuna, ed a decisioni arbitrali ancora non limpide, la prestazione della Juve Stabia non è stata all’altezza di quanto fin’ora dimostrato dai ragazzi di Caserta. Solo un tiro verso la porta calabrese in oltre 95 minuti, e più in generale, la sensazione che tutti i gialloblù avessero poche idee in campo.

Poco di più ha fatto il Cosenza di Braglia ma proprio tale aspetto genera molto rammarico. Perdere contro un avversario ampiamente alla portata e che non ha fatto la partita della vita non può che lasciare amaro in bocca. Stessa sensazione lasciata in eredità dal match infrasettimanale dello scorso martedì contro la Virtus Francavilla. Partita diversa, con la Juve Stabia decisamente più in palla, ma risultato comunque non positivo, con il Menti gelato, più che dalla pioggia, dall’autorete di Matteo Bachini.

Eppure la Juve Stabia era arrivata al doppio scontro con Francavilla e Cosenza col vento in poppa di tre risultati consecutivi importanti e che avevano cementato le certezze gialloblù. Prima le due vittorie contro Akragas e Rende e poi il pareggio, comunque di spicco ed agguantato solo nel finale dai padroni di casa, di Matera.

Tre risultati che avevano lanciato le Vespe nelle zone alte della classifica, consentendo di parlare senza troppo imbarazzo o prudenza di obiettivo playoff per il termine della stagione. Forse proprio le vertigini, dettate dall’aria di alta classifica, non hanno fatto bene al giovane gruppo di Caserta e Ferrara facendo perdere quel pizzico di cattiveria in più determinante in un campionato come la Serie C. Ancora, al contrario, la buona classifica potrebbe aver mostrato alla Juve Stabia quello che potrebbe essere, causando il “braccino”, ossia tensione e concentrazione forse eccessiva, a molti elementi.

Per scrollarsi di dosso questa sensazione, e magari far tornare ad esultare un Menti possibilmente gremito, il calendario offre subito un avversario a dir poco ostico: il Catania di un altro grande ex, Francesco Ripa.

Sarà fondamentale ritrovare la giusta cattiveria, unita alla altrettanto importante serenità, per tornare nelle zone alte di classifica così da farsi prendere dalle vertigini, senza dimenticare che “la vertigine non è paura di cadere ma voglia di volare…”.

Raffaele Izzo

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania