Juve Stabia - Berretti

Berretti Playoff, Fidelis Andria-Juve Stabia 3-3, pirotecnico pareggio che regala i quarti, super gol di Del Prete!

Berretti Playoff, Fidelis Andria-Juve Stabia 3-3, pirotecnico pareggio che regala i quarti, super gol di Del Prete!

Cuore e carattere, questa è la Juve Stabia categoria Berretti allenata da Domenico Panico. Una grande squadra che nel momento di difficoltà ha tirato fuori gli artigli e ha raddrizzato una situazione che si èera messa male. Finisce 3-3 contro la Fidelis Andria nel terzo turno del girone F dei playoff. Questo risultato qualifica le due squadre ai quarti di finale, con le Vespette migliore seconda. Il match comincia male con i padroni di casa che vanno sul doppio vanaggio grazie ai gol di Bottalico su rigore e Lobascio, ma Vecchione riapre subito il match. Una indecisione e arriva il terzo gol dei padroni di casa con Cosmo che chiude la prima frazione sul 3-1. Anima e cuore gettato oltre all’ostacolo: al 34esimo della ripresa Mauro riapre su rigore il match e al 49esimo è Simone Del Prete a tirare dal cilindro la perla che fa esplodere le Vespette e le lancia ai quarti di finale. Al termine del match abbiamo ascoltato mister Panico: “Siamo stati un po’ penalizzati dal terreno di gioco, in quanto non abbiamo mai giocato su un terreno naturale. Loro hanno avuto un impatto imp0rtare, mentre noi non abbiamo cominciato bene, commettendo errori difensivi che mai abbiamo commesso fin qui. Il loro secondo gol è stato un gioiello in rovesciata, gli altri due sono stati errori individuali e di difesa che onestamente sono difficili da commentare. Abbiamo raddrizzato la gara con il 2-1, ma un altro errore l’ha chiusa allo scadere del primo tempo sul 3-1. Nel secondo tempo siamo stati bravi e calmi, al minuto 35′ eravamo sotto di due gol. Sono entrati tre ragazzi che hanno dato tutto: Langella, Matassa e Del Prete. Abbiamo cambiato sistema di gioco e pur rischiando con due interventi super di Riccio, abbiano tirato fuori carattere, cuore e determinazione. A fine rimo tempo ho detto ai ragazzi che se dovevamo finire l’anno così, dovevamo farlo con onore. Hanno risposto con carattere e lo dico con un pizzico di commozione. Li ringrazio. Il terzo nostro gol è stato meraviglioso con Del Prete che ha messo palla nel sette con il suo piede, rientrando nel campo. Espulsione? Ci siamo chiariti, hanno perso tempo per tutta la partita, tant’è che l’arbitro ha dato 6 minuti di recupero. L’allenatore mi ha detto una parola e io ho risposto. L’arbitro ha deciso così di metterci fuori. Alla fine tutto è stato chiarito e i ragazzi hanno stretto la mano agli avversari. Siamo andati a casa, passando il turno a petto in fuori e testa alta perchè mai nessuno ci ha regalato niente e oggi è la sintesi di tutto. Una gara che ci darà una motivazione in più”. Ora si attenderà il sorteggio, ma la Juve Stabia, ai quarti di finalem, potrebbe incontrare una tra, escludendo il Catania che era nello stesso girone, Livorno, Renate, Reggiana, Modena o Como.

Così in campo:

FIDELIS ANDRIA  – Ferrugine, Spinelli, Caponero, Imbriola (Festa), Bottalico, Guadagno, Maffei, Cfarku, Mongiello, Lobascio (Piarulli), Di Cosmo (Paolillo). A disp. Borraccino, Addario, Paradiso, D’Addato, Camporeale, Mastrippolito, Antonicelli, Correnti. All. Loseto

JUVE STABIA – Riccio, Rubino, Elefante, Mauro, Bisceglia, Borrelli E. (Langella), Scognamiglio, Vecchione, Chirullo, Strianese (Del Prete), Procida (Berci). A disp. Borrelli, Casella, Sorrentino F., Spavone, Servillo, Matassa. All. Panico

AMMONIZIONI – Mauro (J), Del Prete (J), Guadagno (A), Paolillo (A)

ESPULSIONE – Loseteo (A), Panico (J)

GOL – 11′ rig Bottalico (A), 14′ Lobascio (A), 17′ Vecchione (J), 30′ Di Cosmo (A), 34′ st rig. Mauro (J), 49′ st Del Prete (J)

a cura di Ciro Novellino

I nostri sponsor:




In merito all'autore

Ciro Novellino

Nato a Castellammare di Stabia, il 24 aprile 1984, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dei pubblicisti della Campania e all'Ordine Nazionale dei Giornalisti di Roma. Diplomatosi al Liceo Classico di Castellammare di Stabia ha conseguito la Laurea in Cultura e Amministrazione dei Beni Culturali prima e quella Magistrale in Archeologia e Storia dell'Arte poi, presso l'Università degli studi di Napoli 'Federico II'. Esercita la professione di giornalista da diversi anni con collaborazioni legate a Tuttojuvestabia, Calcio Napoletano e IlNapolionline. Prima ancora è stato redattore di CalcioNapoli24, alfredopedulla.com ed è attualmente caporedattore di Vivicentro.it e responsabile della pagina sportiva della SSC Napoli sullo stesso giornale. Grande appassionato di calcio, presenta da diversi anni anche un programma radiofonico, L'Orda Azzurra, su Vivi Radio Web

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale