Quantcast

Banner Gori
1^ Categoria-Lacco Ameno: confermato mister Massimo Fontanella
Calcio - Eccellenza campana Ischia

Lacco Ameno-mister Fontanella: “E’ una partita che vale una stagione”

L’INTERVISTA- L’allenatore della squadra rossonera ci ha raccontato come ha preparato la sfida del play-out  contro il Montecalvario

“Speriamo di fare una buona partita,anche per dimostrare che questo play-out è stato immeritato. Dobbiamo essere una squadra unita e compatta”

Simone Vicidomini– Il Lacco Ameno non è riuscito nell’impresa di conquistare la salvezza diretta. I rossoneri,purtroppo dovranno giocare lo spareggio salvezza contro il Montecalvario. La squadra di Fontanella, nell’ultima gara giocata di campionato è riuscita a portare a casa ,soltanto un punto sul campo di Mugnano contro il Città di Marano ,al termine di una partita dalle mille emozioni terminata sul risultato di 3-3.  Gli isolani,alla vigilia dell’incontro contro il Marano,avevano a disposizione soltanto un risultato:la vittoria.  Se il miracolo all’ultima giornata non è riuscito,la squadra rossonera avrà a disposizione nel play-out due risultati su tre,visto che giocherà in casa. A condannare i lacchesi a questo verdetto di certo non è stata l’ultima gara giocata,ma quella in trasferta contro l’Interpianurese in un vero è scontro diretto che li ha visti perdere sul risultato di 5-1, ma soprattutto l’ultima casalinga contro il Chiaiano,reo di aver sprecato e regalato una vittoria agli ospiti,dopo essere andati sul doppio vantaggio. E pensare che soltanto poche settimane fa, il Lacco Ameno era vicinissimo al raggiungimento dell’obiettivo diretto. Purtroppo come spesso è accaduto nell’arco della stagione, tra squalifiche,infortuni e qualche defezione di troppo hanno portato a lasciare troppi punti per strada influendo anche sotto l’aspetto mentale. Gli isolani si giocheranno quest’oggi allo stadio “V.Patalano” contro il Montecalvario lo spareggio per chi dovrà retrocedere in seconda categoria, la gara in programma alle ore 16:30 sarà diretta dall’arbitro Domenico Mascolo della sezione di Castellammare di Stabia. Alla vigilia dell’incontro,abbiamo intervistato ai nostri microfoni l’allenatore del Lacco Ameno,Massimo Fontanella, per capire come arriva la sua squadra a questo appuntamento. Ecco le sue parole.

Mister Fontanella,nell’ultimo turno giocato che è valsa la fine del campionato,purtroppo siete riusciti a portare a casa soltanto un pareggio dalla trasferta di Mugnano contro il Marano terminata sul punteggio di 3-3. Forse meritavate qualcosa in più?

“Si meritavamo qualcosa in più senza dubbio. Negli ultimi minuti di partita,soprattutto nel recupero abbiamo avuto due nitide palle gol. Si poteva anche vincere,nonostante avevamo qualche defezione di troppo. Questa è una cosa che purtroppo ci portiamo avanti dall’inizio del campionato”.

Com’è il morale della squadra in questo momento e soprattutto all’interno della società. E’ vero non si è riusciti a conquistare la salvezza diretta,però avrete due risultati su tre a disposizione..

“Avere due risultati su tre detta così,è inabbordabile per la squadra che deve vincere per forza. In queste partite , la cosa fondamentale  è l’assetto mentale e la predisposizione in campo. E’ normale che noi ci troviamo in una situazione che forse nessuno si aspettava. Purtroppo il rammarico è che ci troviamo a giocare lo spareggio salvezza,per un solo punto. In questa settimana ci siamo allenati bene ed abbiamo pensato solo alla partita che dovremmo giocare. Avevamo comunque messo in preventivo da qualche settimana che avremmo dovuto giocare il play-out,visti gli ultimi risultati. Se noi ci applichiamo e stiamo attenti sulle palle inattive,dove spesso questo fattore ci ha tagliato le gambe penalizzandoci su alcuni risultati. Siamo una buona squadra,soprattutto in fase offensiva. Ho ancora qualche dubbio da sciogliere per quanto riguarda la possibile formazione che scenderà in campo”.

Che tipo di settimana è stata in casa Lacco Ameno, mi spiego che tipo di lavoro ha svolto con la sua squadra e soprattutto come ha mantenuto alta la concentrazione?

“E’ stata una settimana tranquilla,dove ho svolto un po’ di lavoro aerobico e tecnico. Eravamo consapevoli che se comunque non si vinceva fuori casa ,avremmo giocato il play-out. Sono contento ,che nonostante tutto la squadra ha avuto la giusta reazione che serviva quando siamo tornati da Marano, vuol dire che in tanti ci tengono a raggiungere questo obiettivo. La squadra mia deve esprimere il suo gioco,come ha sempre fatto. Dobbiamo cercare di neutralizzare i possibili contropiedi evitando di perdere palla nella metà campo”.

Mister è d’accordo se le dico che a condannarvi a giocare questo spareggio, non è stata l’ultima gara,ma forse le ultime due contro l’Interpianurese dove avete fallito un vero è scontro diretto e poi quella che avete regalato al Plajanum Chiaiano due settimane fa?

“In quella circostanza ,abbiamo giocato con Muscariello e Barile in difesa,visto che non avevo ne Monti,ne Calise e Restituto. Se almeno avevo a disposizione almeno due di questi tre ,penso che non c’era proprio partita,visto che ho dovuto adattare un’attaccante e un difensore perdendo qualità in mezzo al campo in fase offensiva. Se pareggiavamo quella partita ora eravamo già salvi”.

Siamo alla vigilia di questa partita,forse la più importante. Che tipo di partita si aspetta dal Montecalvario?

“ Il Montecalvario  da mesi era già consapevole che doveva giocare il play-out, anche se ci fu un periodo che loro potevano addirittura retrocedere diretti vista la regola della classifica avulsa. E’ una squadra che molto probabilmente si sarà preparata bene anche sotto l’aspetto mentale. Per quanto riguarda la partita,penso che loro nel primo tempo visto che dovranno soltanto vincere, se si vogliono salvare,cercheranno di fare qualche giocata di prima sui loro attaccanti. Sicuramente faranno una partita accorta tatticamente senza rischiare quasi nulla,infatti mi aspetto che giocheranno con la difesa a quattro. Tutto dipenderà da come maturerà il risultato in campo,anche perché andare ai supplementari non solo è un rischio ma anche un dispendio di energie ulteriori.

In chiusura le chiedo, si aspetta di vedere una buona cornice di pubblico al “Patalano” ?

“Secondo me si,anche perché ci sono tante amicizie che ci legano con gli altri comuni dell’isola. Devo dire la verità che i ragazzi che sono venuti al campo dall’inizio del campionato ci hanno sempre sostenuto fino all’ultimo. In queste categorie non tutti hanno il privilegio e la fortuna di avere tutti questi tifosi”.

 

Print Friendly, PDF & Email
Tags

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania