Quantcast

Promozione- L'Ischia liquida il San Pietro per 7-0 e conferma il 4 posto
Calcio - Eccellenza campana Ischia

Promozione- L’Ischia liquida il San Pietro per 7-0 e conferma il 4 posto

PROMOZIONE – ISCHIA – SAN PIETRO NAPOLI 7-0: I gialloblu sbrigano la pratica già nel primo tempo, poi dilagano letteralmente nella ripresa

Una doppietta di Invernini e le reti di Ferari, Vitagliano (splendida punizione), Gigio Trani e Liccardi, più una autorete, rendono indimenticabile una gara annunciata e rivelatasi facilissima. Da menzionare gli esordi assoluti di Giovanni Di Sapia (2002) e di Raffaele Sorrentino (1999)

SIMONE VICIDOMINI– Il cammino dell’Ischia nel 2019 continua a gonfie vele. Dopo aver vinto lo scontro diretto in quel di Vico Equense,i gialloblu hanno liquidato il San Pietro confermando così il quarto posto in classifica,al pari del Procida. Sono 7 le reti messe a segno dalla squadra di Ciro Bilardi ai danni della giovane squadra napoletana,imbottita per grandi linee da under (nell’11 iniziale per 8). I gialloblu scesi in campo senza Rubino (fermo ai box per un leggero problema muscolare) a guidare l’attacco ci ha pensato il giovanissimo classe 2001 Ugo Invernini,che ha siglato una doppietta. L’ex Ischia Soccer è salito così a quota 5 reti in campionato. Nella ripresa c’è da segnalare  gli esordi stagionali (ed in assoluto) del giovanissimo Giovanni Di Sapia (2002) e di Raffaele Sorrentino (1999).
Della gara, comunque, c’è poco da dire. L’Ischia ha provato fin da subito a sbloccare il match e ci è riuscita al 18’ con Invernini, bravo a raccogliere un cross di Gigio Trani a centro area con un perfetto stacco di testa. Poco dopo la mezz’ora i padroni di casa chiudono la contesa. Arrivano due reti, entrambe scaturite dal destro di Vitagliano: la prima è di Ferrari, bravo a trasformare in gol un batti e ribatti dopo una punizione del centrocampista, mentre la seconda (bellissima) è dello stesso ex Volla, direttamente da calcio piazzato. La ripresa è ancora più agevole per l’Ischia, che trova la quarta rete con Gigio Trani (a secco da un bel pò) e poi cala il  poker  ancora Invernini. Che al Mazzella si una giornata di festa lo dimostra anche la rete di Liccardi  (la seconda in maglia gialloblu dopo quella su rigore a Pimonte), che chiude il Settebello da due passi, dopo che la sesta rete era giunta su autorete di Lanzillo, proprio nell’intento di anticipare l’ex San Vito Positano. Una vittoria mai messa in dubbio per Del Deo & co che restano agganciati al treno della grandi in classifica confermando il quarto posto al pari del Procida. In settimana però la classifica potrebbe ulteriormente variare per la decisione sportiva in merito alla gara tra Sant’Antonio Abate-Real Poggiomarino. Testa ora al Maued Sport,formazione molto ostica da affrontare tra le mura amiche.

LE FORMAZIONI – L’Ischia ha dovuto fare a meno degli infortunati Abbandonato, Di Maio e Rubino (problema al flessore) ed è stata messa in campo da Ciro Bilardi con un 4-3-3 che ha visto Mennella a difesa della porta, la linea difensiva formata da Calise, Del Deo, Monti ed Accurso, il centrocampo da Ferrari, Vitagliano ed Esposito, più Gigio Trani e Conte a supporto di Invernini in avanti.

Il giovanissimo San Pietro si è schiarato con un  4-5-1 che ha previsto Fortunato in porta, più Severino, Montescuro, Di Domenico, Mastrantuoni, Perna, Sanseverino, Tramontano, Galderisi, Carlino e Sarnataro.

INVERNINI LA SBLOCCA – L’Ischia, ovviamente, comincia in avanti. Prima del 10’ un paio di buoni palloni capitano sui piedi di Invernini, che prima cicca di destro e poi si fa anticipare da un difensore prima di calciare. E’ sempre il 9 gialloblu, prima del 15’, a liberarsi bene al limite ma il suo destro va di poco alto. Al 18, Invernini lancia Trani, l’esterno recupera il pallone prima che vada sul fondo e crossa proprio per il compagno che stacca di testa in maniera imperiosa dal cuore dell’area e mette in rete.

VITAGLIANO E FERRARI PRIME GIOIE  – Si giunge a non alto ritmo al minuto 34, ovvero quando Vitagliano batte una punizione dall’altezza del vertice sinistro dell’area. Il centrocampista calcia, Fortunato smanaccia male, Invernini va di testa e Ferrari sempre con la capoccia mette in rete. Al minuto 36, il portiere ospite stende sulla tre quarti Conte lanciato a rete, ma viene solo ammonito. Sulla successiva punizione, dai 25 metri, è straordinario il gol di Vitagliano e l’Ischia fa tris.

SI RIVEDE GIGIO – La ripresa si apre con un cambio fra le fila gialloblu: esce Calise ed entra, debuttando, il 2002 Giovanni Di Sapia. Al 47’, al termine di una azione svoltasi sulla destra, Gigio Trani si trova a tu per tu col portiere, ma gli calcia nei piedi. Passano solo 60 secondi e lo stesso folletto isolano viene lanciato nel corridoio, supera Fortunato e porta a 4 i gol dell’Ischia. Poco dopo, lascia il posto a Chiaiese. Al 54’ c’è il ritorno in campo di Liccardi (entra al posto di Conte), insieme a Tufano fra i pali, che rileva un infreddolito Mennella.

INVERNINI FA BIS CHE APRE LA RAFFICA – AL 58’, Ferrari recupera a centrocampo, palla a Liccardi che serve Chiaiese, perfetto assist per Invernini che supera all’angolino il portiere in uscita. Al 62’, altro esordio fra i gialloblu: esce il migliore, Invernini, ed entra il ‘99 Raffaele Sorrentino. Tanti i cambi anche nelle fila ospiti. Al 70’, splendida punizione dai 25 metri di Vitagliano e altretanto splendida parata di Fortuanto nel sette, palla in corner. Anche Fortunato, poi, lascia il campo al suo secondo, Tutino. La sesta rete la subisce proprio Tutino, e la causa il suo compagno Lanzillo, che mette la sfera nella sua rete nel tentativo di anticipare Liccardi su tiro cross di Chiaiese. Lo stesso Liccardi, solo un minuto dopo mette in rete da due passi una respinta di Tutino su tiro di Chiaiese.  Finisce qui, senza recupero.

ISCHIA          7
SAN PIETRO N.       0

ISCHIA: Mennella (54’ Tufano), Calise (46’ Di Sapia), Accurso, Del Deo, Monti, Ferrari, Conte (54’ Liccardi), Esposito, Invernini (62’ Sorrentino), Vitagliano, Trani L. (52’ Chiaiese). A disposizione: Iacono, Napoleone, Fondicelli, Sirabella. All.: Ciro Bilardi

SAN PIETRO N.: Fortunato (79’ Tutino), Severino, Montescuro, Di Domenico (74’ Sorrentino), Mastrantuoni, Perna, Sanseverino (61’ Mele), Tramontano, Galderisi (65’ Iaunese), Carlino (65’ De Luca), Sarnataro. A disposizione: Lanzillo, Bruno.

Arbitro: Carmine Villani della sez. Di Torre del Greco (Ass.: Luigi Russo di Castellammare di Stabia e Gennaro Mazzola di Napoli

Reti: 18’e 58’ Invernini (I), 34’ Ferrari (I), 38’ Vitagliano (I), 48’ Trani L. (I), 81’ aut. Lanzillo (I), 82’ Liccardi (I)

Ammoniti: Di Domenico, Mastrantuoni, Fortunato (SP)

Calci d’angolo: 7-4

Recupero: 1’ p. t.; 0’ s.t.;

Spettatori 400 circa

 

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania