Quantcast

Banner Gori
Antonio Tonino Scala Castellammare di Stabia Liberi e Uguali
Senza categoria

Castellammare, Scala: “Le scelte di Cimmino stanno danneggiando la città, è giunto il momento di dire basta”

Il consigliere di Liberi e Uguali, Tonino Scala attacca Gaetano Cimmino sulla questione della stazione Eav delle Antiche terme

Castellammare di Stabia – “Sindaco, si blocca la concessione ai privati della stazione Antiche terme oppure no?” Questa la domanda che provocatoriamente pone il consigliere di Liberi e Uguali, Tonino Scala a Gaetano Cimmino

“Ho letto il comunicato del Sindaco sulla annosa vicenda della Stazione Circumvesuviana Antiche terme, lo confesso: non ci ho capito niente”- continua Scala – “Un comunicato ermetico che dice tutto e il contrario di tutto. Che dice e non dice. Un comunicato in linea con quelli che leggiamo da un anno orsono. Insomma, Sindaco il bando si blocca o no? Inutile girarci intorno. Si impedisce ai privati di prendere in gestione la stazione delle Antiche terme? Si o No? E soprattutto: si riapre la fermata?”

“Sindaco, hai la capacità, come sempre, di dire tutto e il contrario di tutto” attacca il consigliere poi rivolgendosi all’assessore Calì, “Mi meraviglio, però, dell’assessore Calì che ha partecipato, in quanto dirigente del Comune, e che quindi conosce bene la storia non solo della stazione Antiche Terme ma del progetto d’insieme. Possibile che si rimangi tutto quello che ha fatto in tutti questi anni?
Mo’ basta. Sindaco, vuoi che la stazione antiche terme venga data ai privati? Bene, è legittimo, ma non condividiamo questa scelta”.

“L ‘Eav fa un bando che qualora venisse assegnato significherebbe cambiare la destinazione d’uso, cosa non in capo né all’Eav né alla Regione e tu in modo prono dici “nulla di ostativo”? E i fulmini e le saette delle scorse settimane dove sono andate a finire”? – attacca ancora Scala che sottolinea – “Ho fatto bene a votare contro quell’atto superficiale approvato in consiglio comunale sul traforo della collina di Varano, un accordo al ribasso per spendere soldi inutili ad una visione d’insieme. Questa è la strada che hai deciso di intraprendere?”

“Non ti seguiremo e proveremo con le nostre poche forze a contrastare questo disegno privo di progettualità che non tiene conto del presente e soprattutto del futuro di questa città. È giunto il momento di dire basta, son trascorsi 12 mesi e questa eterna indecisione sta solo danneggiando la città” conclude il consigliere di opposizione Tonino Scala

Print Friendly, PDF & Email
https://alleanzalavoro.it/

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più