Quantcast

Sud - politica

Ennesima frana su Monte Faito: la Regione avvia il cantiere, ma il Comune blocca tutto

Ennesima frana su Monte Faito: la Regione avvia il cantiere, ma il Comune blocca tutto

Castellammare di Stabia, ennesima frana su Monte Faito, che come sempre, interessa la strada che da Quisisana conduce sulla montagna. Pochi giorni fa, a causa della pioggia, è avvenuto ciò che un po’ tutti si aspettavano: la carreggiata è stata risucchiata in una voragine e l’ex mulattiera vige nel degrado più assoluto. Come riportato dal giornale “il mattino”, la strada è ufficialmente chiusa, ma per evitare che le macchine la usino, poco visibile c’è un cartello di divieto. E intanto, lungo i tornanti, è una vera discarica a cielo aperto: scarti di materiale di ogni genere, compreso quello edile.

Al riguardo non ha potuto non esprimersi il Presidente del Parco dei Monti Lattari, Tristano Dello Yoio, il quale sulla sua pagina ufficiale, ha dichiarato:

“Paradossi all’italiana, anzi alla stabiese… La Regione Campania e l’Ente Parco si preparano per risolvere il problema del dissesto idrogeologico. L’Ente Parco avrebbe messo a punto il bando per il progetto esecutivo, la Regione avrebbe avviato il cantiere con una data precisa a breve scadenza. E invece un commissario prefettizio decide di mettersi a fare politica ad un mese dall’insediamento dell’amministrazione comunale. E blocca tutto perché “il Comune ha la precedenza”. E intanto tutto resta fermo e chissà quando partiranno i lavori per riaprire la strada del Faito ed eludere il rischio frane. Bene, bravo, bis!”

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Vincenza Lourdes Varone

Diplomata al Liceo Classico "Plinio Seniore", successivamente laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Napoli, l'Orientale. Attualmente iscritta al corso di Studi Internazionali presso la stessa università, per il conseguimento della Laurea Magistrale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania