Sud - cronaca

Pompei, furto di un reperto archeologico dal valore inestimabile.

Furto reperto archeologico a Scavi di Pompei, rubata borchia del VI secolo

Un reperto archeologico dal valore inestimabile è stato rubato ieri sera negli scavi di Pompei.

Precisamente a sparire è stata una borchia di bronzo, impiegata come decorazione per le antiche porte in legno e risalente al IV secolo a.C.

Esposta in occasione della mostra “Pompei e i Greci” è stata trafugata ieri sera intorno le 20:00 nella Palestra Grande del sito archeologico, l’antica sala ginnica d’epoca romana che sorge nei pressi dell’Anfiteatro. La segnalazione è arrivata, invece, questa mattina.

I militari del nucleo investigativo di Torre Annunziata hanno sequestrato l’area della Palestra e indagano sull’episodio. Le immagini del circuito di videosorveglianza sono sotto esame. La tutela della mostra “Pompei e i Greci” è stata affidata ai custodi dell’ Ales.

“Pompei e i Greci” –  È un’esposizione di oltre 600 reperti provenienti da Pompei, Stabiae, Sorrento, Cuma, Capua, Poseidonia, Metaponto, Torre di Satriano, un racconto a tutto tondo sulla storia dei Paesi del Mediterraneo. È iniziata il 12 aprile, in programma fino al 27 novembre 2017.

In merito all'autore

Luisa Di Capua

Nata a Castellammare di Stabia il 7 febbraio 1992.
Laureata in Lettere Moderne presso l’Università degli studi di Napoli Federico II, con specializzazione magistrale in Giornalismo e Cultura editoriale all’Università degli Studi di Parma.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale