Quantcast

Banner Gori
Mattarella a Pompei (foto riccardo siano)
Sud - cronaca

Pompei: Mattarella visita gli scavi e inaugura la mostra di Mitoraj

Mattarella a Pompei : “Gli investimenti della cultura per la crescita del Paese” (foto riccardo siano)

Il capo dello Stato, Mattarella, con il ministro Franceschini arriva in auto Villa dei Misteri. Riparte in elicottero dal santuario della beata Vergine

“Gli investimenti che si fanno nella cultura non sono solo un dovere di qualità della vita sociale ma provocano ricaduta di crescita economica.  Il nostro Paese ha il patrimonio artistico e culturale più grande del mondo. C’è esigenza non solo di conservare questo patrimonio ma anche di valorizzarlo ed è un nostro dovere farlo, sia nei confronti della nostra storia che del nostro futuro”, così il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, a Pompei.

REPTV: live su Facebook

E subito dopo parole per la mostra di Mitoraj: “Il mio apprezzamento è molto alto, ho potuto appena apprezzare attraverso le opere di Mitoraj  la straordinaria combinazione tra antichità e modernità. La collocazione delle opere di questo grande artista  sembra a tutti e lo è sembrato anche a me, attraversando il sito archeologico, assolutamente naturale e valorizzando gli Scavi. Qualcuno sarà stato magari ingannato e avrà pensato che siano opere di quel tempo ma questo mostra che l’arte non ha confini neanche di tempo e che la bellezza lega arte antica e arte dei nostri giorni, senza steccati. Il mio grazie per lo straordinario evento al ministro Franceschini , alla Soprintendenza e alla Fondazione, al governatore De Luca”.

Mattarella è arrivato poco prima delle 11 nel parco archeologico per l’inaugurazione ufficiale della mostra dello scultore (scomparso nel 2014) Igor Mitoraj, negli Scavi. Al fianco del presidente, il ministro dei Beni culturali e del turismo Dario Franceschini e il direttore della Soprintendenza Pompei Massimo Osanna, assieme al governatore Vincenzo De Luca e al sindaco di Pompei, Nando Uliano.

Il ministro Franceschini, introducendo l’intervento di Mattarella, sottolinea: “La giornata di oggi conferma la rinascita di Pompei. Il cui nome veniva associato a un elemento di negatività italiana ma ora siamo in un’altra stagione. Il quadro cambia completamente: oggi ci sono 43 cantieri completati e 27 in corso. Siamo quasi alla soglia di 3 milioni di visitatori ed è una storia importante. Il secondo motivo di soddisfazione per lei, signor Presidente, è che la sua visita avviene per la mostra di questo straordinario scultore che è Mitoraj e grazie anche alla fondazione e alla volontà degli eredi. Ebbi la fortuna di incontrarlo e Mitoraj mi disse che il suo sogno era realizzare la mostra a Pompei ed aveva immaginato persino in quali angoli del sito archeologico aveva immaginato le sue opere”.

Franceschini ricorda anche che “L’Italia può contare su più risorse nel bilancio dei beni culturali. Oggi l’Italia può dire che il bilancio del Ministero dei Beni Culturali è aumentato del 36 percento rispetto al 2015, tornando sopra i due miliardi dopo essere stato per molto tempo sotto il miliardo e mezzo”.

Il maltempo ha costretto il presidente e il ministro a un mutamento repentino della visita, ma senza nulla togliere alla bellezza della visita a Pompei. “La pioggia ha reso suggestiva ancora di più Pompei, che in fondo era una città che viveva normalmente”, ha commentato il Capo dello Stato.

Potente la suggestione delle statue che svettano per quasi cinque metri tra antiche domus e templi. Quasi una ristretta rappresentanza del Mito atterrata dall’Olimpo, tra i piedi l’inciampo della piccola brulicante umanità (perfino turistica) che posa sguardi curiosi sulle antiche rovine. Le trenta monumentali sculture di bronzo dell’artista polacco sono esposte all’aperto negli scavi di Pompei, tra tempio di Venere, basilica, foro, via dell’Abbondanza, le terme, il quadriportico dei teatri e foro triangolare.

Il capo dello Stato, prima dell’inaugurazione, con un mutamento appunto di programma dettato da un improvviso acquazzone, ha raggiunto in auto Villa dei Misteri invece che visitare il sito archeologico a piedi, passando per le domus di Efebo, quella del Menandro, quella di Paquio Proculo e poi lungo viadell’Abbondanza fino al foro.

Dopo la visita agli scavi Mattarella ha raggiunto la Basilica dedicata alla Beata Vergine del Santo Rosario – a neanche due chilometri dal parco archeologico, centro di culto mariano famoso nel mondo – per una visita privata. Il capo dello Stato è stato accompagnato dall’arcivescovo Tommaso Caputo e dal rettore del Santuario, don Mocerino.

Il presidente poi è ripartito in elicottero dalla stessa area del santuario

vivicentro.it/sud/cronaca / larepubblica / Pompei: Mattarella visita gli scavi e inaugura la mostra di Mitoraj: “Gli investimenti della cultura per la crescita del Paese” dal nostro inviato CONCHITA SANNINO

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più