Sud - cronaca

Pompei, la prima volta del neo ministro Bonisoli: “Pompei e la cultura saranno la linea di sviluppo del Sud”

“Qui sta succedendo qualcosa che vorremmo trasferire in tutta Italia”

Il nuovo ministro d­ei Beni, delle Attivi­tà Culturali e del Turismo, Alberto ­Bonisoli ha fatto visita agli Scavi di Pompei per la sua prima visita ufficiale. Per l’esponente del Governo di Giuseppe Conte gli Scavi di Pompei sono una metafora del nostro patrimonio culturale.

Ecco quanto ha dichiarato visitando il cantiere dei­ nuovi scavi della Re­gio V:
“È la mia prima uscita, non era un viaggio che avevo in agenda ma l’ho fatto con piacere. Per me Pompei è un segno visibile del nostro patrimonio e deve renderci orgogliosi. Inoltre io sono un lavoratore della cultura, così come i tanti che stanno al Mibact e nell’ambito dei beni culturali. A loro va il mio ringraziamento. Presto mi recherò anche nelle zone terremotate dove ci sono altre problematiche. Inoltre bisogna essere contenti che a Pompei funziona questa azione di sistema che coinvolge più enti. Pompei e la cultura potrebbero essere linea di sviluppo del Sud. Il buonsenso ci dice che ci sono dei limiti di capienza. Questo si gestisce attraverso la pianificazione. A livello di governo siamo intenzionati ad ampliare la nostra capacità di spesa sui beni culturali”.

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania