Quantcast

ospedale-san-leonardo-castellammare-di-stabia
Sud - cronaca

Castellammare, sindacati ricevuti dal sindaco: “Il San Leonardo non c’è più”

La denuncia dei sindacati sulle condizioni dell’ospedale stabiese San Leonardo

Castellammare di Stabia – I sindacati hanno presentato la situazione in cui versa l’ospedale San Leonardo, al sindaco Gaetano Cimmino.

Proprio nella giornata di ieri i rappresentati di Fsi-Usae e Nursing-up, ricevuti dal sindaco, hanno dichiarato con frase ferma: “L’ospedale non c’è più“. Lo scopo è quello di avere un aiuto politico da parte del primo cittadino in modo da presentare la questione al Governo e alla regione Campania. Reparti come Urologia, Otorino, Oculistica, Neurologia, Geriatria sono ridotti ad attività di mera testimonianza per niente funzionali per l’utenza, hanno affermati i sindacalisti Raffaele Amodio e Michele Costagliola.

Secondo invece quanto affermato da  Fsi-Usae e Nursing Up:

“Emodinamica, fondamentale per salvare la vita degli infartuati, e l’Osservazione Breve Intensiva figurano solo nel libro dei sogni. Il pronto soccorso ridotto a mero ospedale da campo, con la fuga dei medici e la carenza cronica e storica di infermieri professionali e operatori socio sanitari”.

Questo anche quanto dichiarato dai sindacati:

” […] rispetto a una situazione disastrosa, che offende la dignità degli operatori e dei cittadini, privati della fondamentale assistenza sanitaria ed a fronte di un’azienda sorda alle sollecitazioni ed arrogante anche di fronte alle disfunzioni rilevate dal Ministro della Salute. Un intervento istituzionale immediato del sindaco, in qualità di massimo referente e garante della salute dei cittadini, per ripristinare il diritto alla salute degli utenti, assicurando in primis una guida autorevole e qualificata al presidio sanitario”

Nel mirino delle polemiche verrebbe posto il direttore sanitario del San Leonardo,  ritenuto da quanto si evince dalla nota, ” […] non adatto a garantire la ripresa“.

Il primo cittadino, Getano Cimmino, ha accolto la protesta siglata dai sindacati e sembrerebbe pronto a portare la questione dell’ospedale sia alla Regione che davanti al Governo.

Una mossa era già stata fatta dal sindaco nei giorni scorsi, infatti, il primo cittadino aveva inviato una lettera al Ministro della Salute per chiedere lo sblocco dei fondi già stanziati, per la realizzazione del reparto di Emodinamica a Castellammare.

 

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania