Quantcast

Banner Gori
Sud - cronaca

Castellammare, giungla urbana: attenzione alle piante pericolose per gli animali domestici

Castellammare, giungla urbana: attenzione alle piante pericolose per gli animali domestici

Le periferie di Castellammare assomigliano sempre più a delle giungle.” Questo il leitmotiv delle segnalazioni sullo stato d’incuria del verde urbano che giungono da ogni parte della città. In via Sant Andrea, per esempio, come denunciato da SoS Stabia, la vegetazione ha creato una sorta di tetto naturale che impedisce l’accesso ai mezzi pesanti. Ma gli effetti della mancata scerbatura sono visibili praticamente ovunque. Se in Via Roma la natura ha creato piccole zone verdi, anche belle da vedere secondo alcuni, in altre zone come il San Marco il disagio è vissuto con una certa preoccupazione dai residenti.
Secondo quanto raccolto dalla redazione di ViViCentro.it, oltre all’erbaccia, infatti, sono iniziati a spuntare anche cespugli di ariste, volgarmente chiamate forasacchi. Si tratta di piante molto pericolose per gli animali domestici, soprattutto per i cani: si sfilano facilmente dal gambo ed attaccandosi al pelo iniziano ad entrare a contatto con la pelle fino a perforarla. Essendo ricche di germi, i fori causati dagli “spilli” delle ariste causano infezioni che provocano arrossamenti, pus e insofferenza. Se non curate, possono anche causare gravi conseguenze per l’animale. Le ariste, inoltre, tendono ad entrare nel naso e nelle orecchie causando sanguinamenti. Stesso problema anche per bocca ed occhi se l’animale viene lasciato  libero di “ispezionare” i cespugli.

Continuando il tour nella giungla stabiese, in Via Libero D’Orsi, a pochi metri dal Liceo Scientifico, il verde sta inesorabilmente mangiando il marciapiedi, costringendo i passanti a sporgersi sulla strada, una delle più pericolose della città. Le condizioni del vicino passaggio a livelli sono ancora più allarmanti. Anni d’abbandono hanno reso la zona una delle aree urbane più selvagge dell’Ager Stabianus.

L’Amministrazione Comunale, forse perchè già gravata da altre situazioni ben più preoccupanti, sembra completamente ignorare il problema. Nonostante le attenuanti, quella del Sindaco Cimmino resta comunque una grave mancanza viste le tante promesse sulla riqualifica delle periferie fatte dal Centro Destra nella vincente campagna elettorale di appena 12 mesi fa.

RIPRODUZIONE RISERVATA
A cura di Mario Calabrese

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più