Quantcast

Banner Gori
concessioni autostradali
Isole - cronaca Politica

Il 2020 vedrà la revoca anche delle concessioni autostradali al Consorzio siciliano ?

Se revocate ad Autostrade, anche al Consorzio siciliano potrebbero essere disdette, dice il Viceministro. Domani manifestazione di utenti sulla A18.

“Se si apre la stagione delle revoche delle concessioni autostradali, voi capite bene che in Sicilia, con le condizioni in cui versano le nostre autostrade, dove ci potrebbe portare, perché devo dire che il Cas (Consorzio Siciliano Autostrade) sta un tantino peggio di Autostrade per l’Italia”. Lo ha dichiarato in conferenza stampa il Viceministro alle infrastrutture, Giancarlo Cancelleri, a margine di una sua breve visita a Gela. Cancelleri ha però voluto precisare subito che “su questo delicato tema ci sarà un approfondito ragionamento” in seno al governo ai partiti della maggioranza, facendo intendere che ancora non c’è nulla di deciso.

Il Viceministro siciliano, appartenente ai Cinque Stelle, in merito poi alla recente inchiesta con arresti, indagati e sequestri a carico di Amministratori comunali e della società di navigazione nello Stretto di Messina e di cui ci siamo occupati nell’articolo “18 Dicembre 2019 Arrestato sindaco e manager di società di traghettamento” e “10 Gennaio 2020 Beni per oltre 3,5 milioni di euro sequestrati nello Stretto di Messina”, Cancelleri ha detto <Notizie davvero sconfortanti quelle che emergono dalle indagini portate avanti dalla Procura di Messina sugli appalti per le isole minori. Non curanti della sicurezza dei passeggeri sono state impiegate navi – nei tratti marittimi di La Maddalena/Palau, Trapani/Isole Egadi e Palermo/Ustica – non idonee a trasportare in sicurezza persone a mobilità ridotta e con gravi carenze tecniche e strutturali! Nessuna sicurezza dunque nel trasporto delle persone a mobilità ridotta e, alla compagnia di navigazione colpevole, sono state sequestrate le 3 navi traghetto, denaro, beni mobili ed immobili e quote societarie, per oltre 3,5 milioni… Ancora ombre su chi dovrebbe offrire un servizio ai cittadini e utilizza soldi pubblici!>.

Intanto domani domenica 19 gennaio 2020, dalle ore 9,30 alle ore 13,30, a Letojanni, in Piazza Cagli, si svolgerà una manifestazione di cittadini, l’ennesima, per cercare di sensibilizzare le Autorità regionali siciliane competenti, affinché si ripristini la regolare viabilità sull’autostrada che collega Messina a Catania, nel tratto antistante il paese di Letojanni, rimuovendo la frana che da cinque anni obbliga i veicoli in transito al doppio senso su una corsia. La manifestazione è organizzata anche da meetup M5S di Giardini Naxos insieme ad altri comitati e gruppi di cittadini della riviera jonica messinese.

Di recente si era scritto un articolo su questa frana riepilogandone l’annosa vicenda “12 Gennaio 2020 Da 5 anni la frana di Letojanni (ME). Il 19 gennaio 2020 manifestazione pubblica in Piazza Cagli. Con telecamera e microfono cercheremo domani di intervistare i nostri concittadini presenti alla succitata manifestazione.

Adduso Sebastiano

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

WhatsApp chat