Spettacoli

STAGIONE SINFONICA 2016-2017 DELLA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

STAGIONE SINFONICA 2016-2017 DELLA FONDAZIONE ARENA DI VERONA
PRIMO CONCERTO AL TEATRO FILARMONICO
SABATO 7  GENNAIO 2017 ore 20.00
DOMENICA 8 GENNAIO 2017 ORE 17.00

Sabato 7 gennaio 2017 alle ore 20.00 con replica domenica 8 gennaio alle ore 17:00, è in programma il primo Concerto Sinfonico della Stagione Artistica 2016-2017 al Teatro Filarmonico di Verona. Verranno eseguiti il Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 in si bemolle minore op. 23 di Pëtr Il’ič Čajkovskij, con Nikita Abrosimov* al pianoforte, e la suite sinfonica Shéhérazade op. 35 del compositore russo Nikolaj Rimskij-Korsakov. Impegnato sul podio il Direttore Principale della Fondazione Arena, il M° Xu Zhong*.

Il Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 in si bemolle minore, op. 23 di Pëtr Il’ič Čajkovskij viene composto tra il novembre 1874 e il febbraio 1875 e costituisce il primo e più popolare dei tre lavori dedicati da Čajkovskij al genere del Concerto per pianoforte e orchestra (il secondo, op. 44, è eseguito raramente e il terzo, op. 75, è rimasto incompiuto). Il Concerto si articola in tre movimenti e segna una divisione tra il primo periodo del compositore, ancora ricco di influenze, e una seconda fase di caratterizzata da una raggiunta maturità espressiva. Originariamente Čajkovskij intendeva dedicare la composizione a Nicolai Rubinstein, pianista e direttore del Conservatorio di Mosca. La partitura viene terminata tra numerosi ripensamenti e Čajkovskij organizza un’audizione privata al Conservatorio per presentare il lavoro a Rubinstein. Quest’ultimo però critica pesantemente la scrittura pianistica definendola a tratti ineseguibile e ne dà un parere generale assolutamente negativo. Čajkovskij, profondamente offeso, pubblica il lavoro con nuova dedica a Hans von Bülow che lo esegue durante una tournée americana a Boston il 25 ottobre 1875, con immediato e unanime successo.

Per questo primo Concerto della Stagione Sinfonica ritroviamo sul podio il M° Xu Zhong, Direttore Principale della Fondazione Arena di Verona, mentre allo strumento solista è impegnato Nikita Abrosimov, giovane pianista russo al debutto sul palcoscenico del Teatro Filarmonico.

Nella seconda parte del Concerto viene eseguita la suite sinfonica Shéhérazade op. 35 di Nikolaj Rimskij-Korsakov; composta nel 1888, si ispira alla celebre raccolta di novelle orientali Mille e una notte, come dichiara il compositore: “Il programma che mi ha guidato nella composizione di Shéhérazade consiste in episodi separati e senza alcun legame tra di loro: il mare e il vascello di Sinbad, il racconto fantastico del principe Kalender, il figlio e la figlia del re, la festa di Bagdad e i vascelli che si infrangono su una roccia. Il legame è costituito da brevi introduzioni alla prima, alla seconda e alla quarta parte e da un intermezzo nella terza scritti per violino solo, che rappresentano la stessa Shéhérazade mentre narra al terribile sultano i suoi racconti meravigliosi”.

Tale lavoro orchestrale, che costituisce una delle pagine più significative e brillanti del compositore russo, unisce un’orchestrazione sgargiante e un particolare interesse per l’Oriente e per l’esotico, caratteristiche peculiari della musica di Rimskij-Korsakov.

Informazioni

Ufficio Stampa Fondazione Arena di Verona – Via Roma 7/D, 37121 Verona

tel. (+39) 045 805.1861-1905-1891-1939 – fax (+39) 045 803.1443

[email protected]www.arena.it

Biglietti

Prezzi da € 10,00 a € 24,00

Biglietteria di via Dietro Anfiteatro

Via Dietro Anfiteatro 6/b – 37121 Verona

Tel. 045 596517 – Fax 045 8013287 – [email protected]

Call center 045 8005151 – www.arena.it

Orari

da lunedì a venerdì                        9:00-12:00           15:15-17:45

sabato                                                 9:00-12:00

Biglietteria del Teatro Filarmonico

Via dei Mutilati 4/k – 37122 Verona

Tel. 045 8002880 – Fax 045 8013266

Orari

da lunedì a venerdì                        12:00-17:45

sabato                                                 10:00-12:45

nei giorni di spettacolo                 12:00-fino a inizio spettacolo

sabato                                                 10:00-12:45        17:00-fino a inizio spettacolo

domenica                                           10:00-fino a inizio spettacolo


XU ZHONG

Direttore d’orchestra

Direttore Principale della Fondazione Arena di Verona dal 2016, Xu Zhong è ritenuto uno dei pianisti e direttori d’orchestra cinesi più famosi a livello internazionale.

Nato a Shanghai, studia pianoforte con Dominique Merlet al Conservatoire National Supérieur de Musique di Parigi e direzione d’orchestra con Xiaotong Huang.

Partecipa con successo a numerosi concorsi internazionali di pianoforte tra cui l’“Hamamatsu International Piano Competition”, il “Paloma O'Shea” di Santander, il “Tokyo International Piano Competition” e il Concorso “Čajkovskij” di Mosca. Dal 2012 al 2015 riveste l’incarico di Direttore Artistico e Direttore Principale del Teatro Massimo Bellini di Catania; è inoltre Direttore Musicale e Direttore Principale della Israel Haifa Symphony Orchestra; è fondatore del “China Shanghai International Piano Competition” e della Shanghai International Youth Orchestra. Collabora con affermati artisti tra i quali Paul Badura-Skoda, Lazar Berman, Sergiu Commissiona, Philippe Entremont, Neeme Järvi, Maxim Vengerov, Arto Noras, Jean-Bernard Pommier, Jian Wang, Marie-Pierre Langlamet, Dimitra Theodossiou.

È ospite regolare di orchestre cinesi sia come pianista che come direttore d’orchestra e si esibisce nelle più importanti sale da concerto in Europa, America e Sud–Est asiatico; dirige l’Orchestre National de France, l’Orchestre National de Lille, l’Orchestre de Cannes, l’Ensemble Orchestral de Paris, la Moscow State Symphony Orchestra, la MDR Sinfonieorchester, la Vancouver Symphony Orchestra, l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, RTÉ National Symphony Orchestra, Orquesta Filarmonica de Gran Canaria, Real Orquesta Sinfónica de Sevilla, l’Orchestra Sinfonica di Roma, la KBS Symphony Orchestra, la Taipei Symphony Orchestra, la China Philharmonic Orchestra, la Shanghai Symphony Orchestra, la Guangzhou Symphony Orchestra, la Israel Camerata Jerusalem.

Viene regolarmente invitato in qualità di membro della giuria a partecipare ai più importanti concorsi pianistici internazionali del mondo.

Dal 2003 al 2005 è Direttore Artistico delle celebrazioni L’Anée de la France en Chine.

Tra le esperienze professionali più significative si segnalano l’incarico di Consulente Artistico dell’International Arts Festival di Shanghai, Consulente Musicale alla Shanghai Concert Hall, membro del Comitato Artistico dello Shanghai Grand Theatre e Vice Presidente del Comitato Artistico dello Shanghai Oriental Art Centre.

Nel 2014 con i complessi del Teatro Massimo Bellini di Catania è in tournée in Cina e viene invitato a dirigere lo spettacolo di chiusura dell’International Spring Music Festival di Shanghai e il Concerto del Shanghai Chenshan Botanical Garden.

Recentemente, in qualità di Direttore Ospite, collabora con il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, l’Arena di Verona, il Teatro Carlo Felice di Genova, il Teatro Regio di Torino, il Liceu di Barcellona, l’Opéra e il Teatro Châtelet di Parigi, lo Staatstheater Darmstadt, la Royal Opera House di Londra, il Metropolitan Opera House di New York, la New York City Opera, l’Opera Hongkong dirigendo, tra le altre, Die Fledermaus ed Elektra di Strauss, Pagliacci di Leoncavallo, Cavalleria rusticana di Mascagni, La Traviata e Il Trovatore di Verdi, Orphée aux enfers di Offenbach, La Bohème di Puccini, Aleko di Rachmaninov, Das Land des Lachelns di Lehár, Carmen di Bizet.

Nel 2015, all’EXPO di Milano, dirige il concerto celebrativo della giornata nazionale della Cina.

Nel 2010 riceve l’onorificenza di Chevalier de l’Ordre des Arts et des Lettres dal Ministero della Cultura e Comunicazione francese.

Debutta all’Arena di Verona dirigendo Carmen, opera che inaugura il Festival 2016.

Al Teatro Filarmonico e al Teatro Ristori di Verona si esibisce come direttore e come pianista nell’ambito delle Stagioni Sinfoniche 2012-2013, 2013-2014 e 2015-2016; torna al Teatro Filarmonico per dirigere il primo appuntamento della Stagione Sinfonica 2016-2017.


Nikita AbrosimovNIKITA ABROSIMOV

Pianista

Nikita Abrosimov, nato in Russia, studia con Natalia Fish a Nizhny Novgorod e si diploma al Balakirev Music College nel 2007. Dal 2008 al 2011 prosegue gli studi all’Indiana University con Alexander Toradze, aggiudicandosi la vittoria al World Piano Competition di Cincinnati.

Ancora studente, prende parte a numerosi festival a Lisbona, Basilea, Strasburgo, Chicago, Cincinnati e Stanford.

Si esibisce come solista in Russia e negli Stati-Uniti e collabora con la Kostroma Symphony Orchestra, la Nizhny Novgorod Symphony Orchestra e Stanford Symphony Orchestra.

Dal 2012 al 2015 frequenta il Royal College of Music di Londra sotto la guida di Amistri Alexeev. Nel 2015 riceve il Gawon Internationl Music Society Prize a Seoul e partecipa al Stars of the White Nights Festival a San Pietroburgo con la Mariinsky Orchestra sotto la direzione di Valery Gergiev.

Tiene concerti a New York (Weill Recital Hall, Alice Tully Hall), Seoul (Yongsan Art Hall), San Pietroburgo (Mariinsky Concert Hall), in Gran Bretagna e in Russia.

È ospite al Mariinsky Theatre’s International Piano Festival, alla rassegna Omaggio all’arte pianistica di Arturo Benedetti Michelangeli a Rabbi e al Rachmaninov Festival al Teatro alla Scala di Milano.

Debutta al Teatro Filarmonico nel Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 in si bemolle minore op. 23 di Pëtr Il’ič Čajkovskij in occasione del primo appuntamento della Stagione Sinfonica 2016-2017.

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale