Politica

Renzi è pronto a modifiche su Italicum e dice: “aspetto proposte Fi-Salvini”

Renzi è pronto a modifiche su Italicum
Renzi è pronto a modifiche su Italicum

Roma – “Abbiamo detto che siamo pronti a cambiare” l’ Italicum, “che siamo disponibili. Il M5S dice che il ballottaggio e’ anti democratico, penso che Appendino e Raggi non siano d’accordo. Ma M5S ha detto la sua e aspettiamo la posizione di Berlusconi e Salvini e alla fine faremo le modifiche necessarie”.

Lo ha detto Matteo Renzi a margine dei lavori del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite dopo il discorso di Barck Obama all’assemblea generale dell’Onu a New York. A chi gli chiedeva se le modifiche arriveranno dopo il referendum, Renzi ha risposto: “La discussione parlamentare viene gestita dal Parlamento, il governo ha dato disponibilita’ a intervenire nei modi e nei tempi che il Parlamento verra’”.

“I 5 stelle hanno spiegato la loro posizione, ora aspettiamo la posizione di Berlusconi e Salvini, così tutte le posizioni saranno chiare e in campo e alla fine faremo le modifiche necessarie” ha aggiunto Renzi. “Il referendum non riguarda la legge elettorale e con ieri si è fatto chiarezza, se l’Italia vuol fare la sua parte – ha concluso – ben vengano le discussioni interne ma poi l’Italia deve far sentire la sua voce in questi consessi”.

CHE COSA E’ L’ ITALICUM
La legge elettorale italiana del 2015, denominata ufficialmente legge 6 maggio 2015, n. 52 e comunemente nota come Italicum dal soprannome che le diede nel 2014 l’allora segretario del Partito Democratico e futuro presidente del Consiglio Matteo Renzi, suo principale promotore (fino a fine gennaio 2015 con l’appoggio anche di Forza Italia di Silvio Berlusconi, con il quale aveva stretto il Patto del Nazareno), prevede un sistema proporzionale a doppio turno a correzione maggioritaria, con premio di maggioranza, soglia di sbarramento e 100 collegi plurinominali con capilista “bloccati”. Essa disciplina l’elezione della sola Camera dei Deputati a decorrere dal 1º luglio 2016 e sostituisce la precedente legge elettorale del 2005, modificata dalla Corte Costituzionale con un giudizio di illegittimità costituzionale nel dicembre 2013

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale