Quantcast

Politica

Bonisoli: “Con la legge spazzacorrotti fare il furbo non conviene più a nessuno”

Alla precedente pena che prevedeva la reclusione da 1 anno a 6 anni,  0ggi  si sostituisce ad una reclusione dai 3 ad 8 anni.

Alberto Bonisoli,  ministro dei beni e delle attività culturali, esprime tutta la sua approvazione sulla legge approvata per combattere la corruzione sul territorio italiano.

Il ministro afferma il primato del proprio governo per aver impiegato nuovi strumenti per combattere la corruzione.

Infatti diciara:

“Siamo i primi a combattere la corruzione italiana con strumenti nuovi e internazionali. Con la legge spazzacorrotti fare il furbo non conviene più a nessuno.”

Aggiunge con soddisfazione che a differenza delle precedenti pene per cui era prevista una reclusione da 1 anno a 6 anni, con la nuova legge si arriverà ad un massimo di 8 anni:

“Le pene per chi si lascia corrompere per esercitare le proprie funzioni pubbliche (e per chi corrompe) diventeranno molto più severe: prima era prevista la reclusione da 1 anno a 6 anni. Oggi da 3 ad 8 anni.

Il Governo del cambiamento combatterà assiduamente contro il nemico pubblico corruzione, a difesa dello Stato e dei cittadini onesti.”

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania