Opinioni

Sognare tra le note della musica, è ancora possibile? And the waltz goes on!

AnthonyHopkins10TIFF gdcgraphics
“And the waltz goes on!” – In una fredda serata invernale tanto caratteristica nelle ultime settimane, ne ho approfittato per rimanere in silenzio sdraiato in un angolo del mio salottino.
Così, fantasticando tra i miei progetti futuri alla ricerca di un istante tutto mio, lontano dalla routine e dal caos che ci circonda, ho avviato dallo smartphone la ricerca di musica classica, dissociandomi per una volta dalle note del gruppo da me tanto amato, made in UK.

Per caso, tra i milioni di video musicali presenti sul “tubo”, mi sono imbattuto nella musica di Sir Anthony Hopkins… Si avete capito bene! Proprio lui… Quell’eclettico maestro della recitazione, figlio del talento, della gavetta e delle migliori Accademie di recitazione rinomate tra la Gran Bretagna e gli Stati Uniti d’America.

Non sapevo, l’ho scoperto dopo aver approfondito leggendo la biografia di Hopkins, che prima di esordire nella recitazione avesse studiato musica, divenendo, tra le tante cose, un eccellente pianista.

Nel 2011 Hopkins ha telefonato al noto Andrè Rieu, direttore d’orchestra e compositore olandese per proporgli di suonare un valtzer da lui composto cinquant’anni fa.
Rimasto inedito per tutti questi anni, Sir Anthony ha scelto proprio Rieu per far conoscere a tutti la sua musica, lui stesso in precedenza non aveva avuto il coraggio di ascoltarla…

Ma Rieu, data la sua notorietà, riceve proposte del genere quotidianamente, molto raramente invece da una star di Hollywood! E chi poteva garantirgli che un ipotetico rifiuto non avesse trasformato Anthony Hopkins in uno dei suoi personaggi di maggior successo, ad esempio il Dott. Annibal Lechter?

Scherzi a parte, Rieu è rimasto senza parole quando con il loro primo incontro ha visionato gli spartiti e suonato le prime note. Una melodia senza tempo, una sinfonia avvolgente, calda, romantica, che si sposa volendo ad un grande colossal cinematografico.

Per me è stata una grande sorpresa ed una grande emozione ascoltare “And the waltz goes on”, questo il titolo del Valtzer composto da Hopkins. E mi auguro sia lo stesso per voi, ripropongo nel testo il collegamento a questo meraviglioso video. Vi invito anche ad osservare l’espressione di Hopkins che, emozionato come un bambino, ascolta per la prima volta le sue note suonate da musicisti di tale portata.

In questi pochi minuti del video è stato come volare, rapito da tanta bellezza e potenza che solo la musica sa regalare. Perché è proprio vero, in questo mondo troppo spesso offeso dall’agire dell’uomo, c’è ancora tanta bellezza!

 

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale