Quantcast
Banner Gori
Notizie Varie

Castellammare, le Fiamme Gialle indagano su dehors e i permessi: scatta l’inchiesta

Castellammare di Stabia, le Fiamme Gialle indagano su Dehors e i permessi: scatta l’inchiesta

I militari della compagnia di Castellammare di Stabia, nei giorni scorsi, hanno fatto visita agli uffici di Palazzo Sant’Anna per acquisire atti e documenti relativi ai permessi per l’occupazione di suolo pubblico da parte dei commercianti. Finisce  così nel mirino della Guardia di Finanza il nuovo regolamento per le concessioni dell’occupazione del suolo pubblico.I commercianti, soprattutto lungo corso Garibaldi, hanno installato gazebo e dehors davanti ai loro locali con sedie e tavolini per i clienti. Già lo scorso anno, scattarono sequestri e multe perché ritenuti abusivi e molti esercizi pubblici furono addirittura messi sotto sequestro.

Qualche mese è stato approvato un nuovo regolamento, di conseguenza i commercianti hanno creduto di agire in regola, chiedendo e ottenendo il permesso dagli uffici comunali, ma le Fiamme gialle hanno aperto una indagine proprio perchè sembra si sia riproposta la stessa situazione dell’anno scorso. I commercianti hanno costruito gazebo e dehors senza aver avuto il permesso dalle autorità di poter occupare il suolo pubblico con i loro manufatti.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Vincenza Lourdes Varone

Vincenza Lourdes Varone

Diplomata al Liceo Classico "Plinio Seniore", successivamente laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Napoli, l'Orientale. Attualmente iscritta al corso di Studi Internazionali presso la stessa università, per il conseguimento della Laurea Magistrale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più