L'Esperto

Trauma sisma, ecco i consigli per i bambini di Telefono Azzurro

Terremoto - Trauma sisma, ecco i consigli per i bambini
Terremoto - Trauma sisma, ecco i consigli per i bambini

Telefono Azzurro, anche nell’emergenza, è vicina ai più piccoli. L’associazione si sta attivando, in collaborazione con la Protezione Civile, per essere presente nei luoghi colpiti dal sisma attraverso volontari appositamente formati e operatori professionisti, per un sostegno a bambini, adolescenti e adulti, come gia’ fatto durante emergenze passate come quelle in Emilia Romagna, Abruzzo e Molise.

LEGGI ANCHE: Dalle travi all’ascensore, ecco cosa fare in caso di terremoto

Inoltre, Telefono Azzurro mette a disposizione dei bambini e dei loro genitori l’assistenza telefonica attraverso le sue linee di ascolto, il 114 Emergenza Infanzia e l’1.96.96, dedicato a bambini e adolescenti.

Attiva anche la chat (www.azzurro.it/chat), dove ogni giorno persone esperte di bisogni di bambini e ragazzi sono pronte a rispondere alle loro richieste.

“L’impatto sui bambini di un evento traumatico come il terremoto che ha scosso il Centro Italia è particolarmente forte”, ha dichiarato Ernesto Caffo, Presidente di Telefono Azzurro e docente di Neuropsichiatria Infantile, “molti di loro si trovano a dovere affrontare sensazioni prima sconosciute, come la paura, il lutto, la perdita della casa e delle proprie abitudini, la vista di immagini drammatiche. è normale, in queste situazioni, provare paura intensa, senso di impotenza, di angoscia, di confusione che possono pero’ scomparire in breve tempo, grazie anche al supporto e alla vicinanza di persone affettivamente importanti. Primi fra tutti i genitori”. “A volte basta davvero poco per stare al fianco dei vostri bambini, piccoli gesti per aiutarli a gestire situazioni traumatiche e ad affrontare, per esempio, la paura di dormire un’altra notte fuori casa”, spiegano da Telefono Azzurro.

Ecco alcuni consigli per aiutarvi a gestire il trauma dei vostri piccoli:

– trovate il tempo e la tranquillita’ necessari per stare insieme ai vostri figli e parlare con loro

– ascoltate le loro domande, anche se ripetitive e insistenti, e rispondete loro con sincerita’

– evitate il piu’ possibile di mostrare la vostra ansia e le vostre preoccupazioni

– scegliete parole semplici e utilizzate esempi concreti e comprensibili per i bambini per spiegare quello che sta succedendo

– rispettate le emozioni e le paure dei bambini, anche se possono sembrare eccessive o irrazionali

– evitate che i bambini siano esposti a situazioni che ricordano l’evento traumatico vissuto: ne è un esempio essere ripetutamente esposti a dolorose immagini televisive

– prestate attenzione alla maniera in cui l’ansia puo’ esprimersi nei bambini: mal di testa o mal di pancia ricorrenti, senza che sia identificata alcuna causa organica, posso essere sintomi del trauma. In particolare, per genitori di piccoli fino a 6 anni

– state loro molto vicini, evitando separazioni a meno che non sia strettamente necessario

– rassicurateli e fateli sentire protetti, mostrandovi il piu’ possibile tranquilli

– dedicatevi insieme a loro ad attivita’ rilassanti, come leggere una fiaba, passeggiare, giocare, ascoltare la musica.

copyright-vivicentrovivicentro.it/l’esperto/Trauma sisma, ecco i consigli per i bambini di Telefono Azzurro

Agi/Sisma, ecco i consigli per i bambini

In merito all'autore

Maria D'Auria

Giornalista campana di adozione romana. Laureata in giurisprudenza, impegnata nel sociale, appassionata di lettura, scrittura, fotografia. Collaboratrice della testata ViVicentro.it, referente per la Regione Lazio. Esperta di comunicazione, cronaca sportiva, inchieste, eventi.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale