Cronaca Nord - cronaca

Scuola al via ed è subito caos cattedre: a Siena intervengono i Carabinieri

carabinieri-siena

Caos cattedere a Siena, protestano insegnanti: intervengono i carabinieri

I militari nella sede del provveditorato agli studi

stefania-giannini-ministro-dell'istruzioneCaos cattedre a Siena nel giorno della firma per l’immissione in ruolo nella scuola primaria: maestri e professori impugnano l’attribuzione dei punteggi, minacciano denunce ed esposti in Procura al punto che si è reso necessario l’intervento dei Carabinieri nella sede del provveditorato agli studi.
Gli insegnanti hanno contestato i punteggi della graduatoria lamentando scarsa trasparenza e di essere stati “imbrogliati a causa di discrepanza tra la graduatoria provvisoria pubblicata nelle scorse settimane e quella definitiva resa nota venerdì scorso”, entrambe per 72 posti più 4 riservisti.

“Le scuole inizieranno a Siena senza professori di ruolo e non si sa ancora chi andrà a sostegno dei diversamente abili” evidenzia Lorenzo Micheli della Flc Cgil di Siena giunto sul posto. “E questa la chiamano buona scuola, il ministro dovrebbe solo vergognarsi”, prosegue Micheli evidenziando come “l’assenza di regole certe e trasparenti porta a una guerra tra poveri nella scuola e nel paese”. Il sindacalista infatti lamenta “l’inefficienza del ministero che invia liste sbagliate, graduatorie da ricontrollare e missive in ritardo”.

 

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale