Quantcast

Banner Gori
Assegni familiari in Italia e Romania, i ministri del lavoro
Economia Politica

Assegni familiari in Italia e Romania (Alocațiile copiilor în IT și RO)

È tempo di riforme e, tra queste, c’è la riforma degli Assegni familiari in Italia. Lo stesso sarà per la Romania. (Este o perioadă de reformă și, printre acestea, există și alocațiile copilor în Italia. Același lucru va fi valabil și pentru România.)

Ecco com’è o sarà:  (Iată ce este sau va fi:)

In Italia la variazione degli importi degli assegni INPS per il nucleo familiare è stata attivata dal 1° luglio 2020 e fino al 30 giugno 2021 secondo le nuove Tabelle della Circolare n° 60 del 21 Maggio 2020

In Romania, la variazione ci sarà – a quanto sembra – dal 1° Agosto, e sarà un aumento secco che porterà al raddoppio degli assegni familiari: lo afferma Il ministro del Lavoro, Violeta Alexandru.

Assegni familiari: come sono, o saranno, in Italia e in Romania (Alocațiile copiilor: așa cum sunt sau vor fi, în Italia și România)

L’Assegno per il Nucleo Familiare (ANF) è una prestazione economica erogata dall’INPS ai nuclei familiari di alcune categorie di lavoratori, dei titolari delle pensioni e delle prestazioni economiche previdenziali da lavoro dipendente e dei lavoratori assistiti dall’assicurazione contro la tubercolosi.

Il riconoscimento e la determinazione dell’importo dell’assegno avvengono tenendo conto della tipologia del nucleo familiare, del numero dei componenti e del reddito complessivo del nucleo stesso. La prestazione è prevista in importi decrescenti per scaglioni crescenti di reddito e cessa in corrispondenza di soglie di esclusione diverse a seconda della tipologia familiare.

Sono previsti importi e fasce reddituali più favorevoli per alcune tipologie di nuclei (ad esempio, nuclei monoparentali o con componenti inabili).

Gli importi sono pubblicati annualmente dall’INPS in tabelle valide dal 1° luglio di ogni anno, fino al 30 giugno dell’anno seguente

(CIRCOLARE N.60 del 21 maggio 2020).

L’Assegno per il Nucleo Familiare erogato dall’INPS spetta a:

·          lavoratori dipendenti del settore privato;
·         lavoratori dipendenti agricoli;
·         lavoratori domestici e somministrati;
·         lavoratori iscritti alla Gestione Separata;
·         lavoratori dipendenti di ditte cessate e fallite;
·         titolari di pensione a carico del Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti, dei fondi speciali ed ex ENPALS;
·         titolari di prestazioni previdenziali;
·         lavoratori in altre situazioni di pagamento diretto.

Cristina Adriana Botis

Ministro del lavoro, annuncio dell’ultimo minuto relativo agli assegni familiari. Cosa succede dal 1 agosto.

Il ministro del Lavoro, Violeta Alexandru, afferma che la decisione della Corte costituzionale relativa al raddoppio degli assegni familiari “non è un’opzione, ma un obbligo” e informa che fino al 1 ° agosto il governo metterà questa decisione “in corrispondenza delle possibilità che ha il budget per il sostegno, sia nel prossimo periodo che negli anni successivi ”

“Non è una questione di scelta rispettare la decisione della Corte costituzionale. Entro il 1 agosto, il team governativo prenderà la decisione appropriata per attuare la decisione della Corte costituzionale. Siamo pronti a prendere questa decisione in rapporto alle possibilità che il bilancio ha di sostenere, sia nel prossimo periodo che negli anni successivi. (…) Sottolineo che la decisione della Corte costituzionale non è un’opzione, ma un obbligo. (…) Questa opzione si basa esclusivamente su un’analisi obiettiva delle possibilità che il bilancio ha per sostenere tutte le spese richieste ”ha dichiarato il Ministro del Lavoro.

Pertanto, il Ministero delle finanze pubbliche deve presentare una dichiarazione delle entrate di bilancio in base alla quale il governo annuncerà la decisione su come verranno effettuati tali aumenti.

“Siamo consapevoli, non solo io, ma anche i miei colleghi, della necessità di aumentare le pensioni. Non è una questione da eludere, ma una decisione relativa alla percentuale, cosa si può fare, eventuali modifiche alle disposizioni della legge in vigore che abbiamo in questo momento saranno prese sulla base della valutazione che il Ministero delle finanze presenterà molto presto ” ha detto Violeta Alexandru.

traduzione: Cristina Adriana Botis

Ministrul Muncii, anunt de ultim moment despre alocatiile copiilor. Ce se intampla de la 1 august.

Ministrul Muncii, Violeta Alexandru, spune ca decizia Curtii Constitutionale cu privire la dublarea alocatiilor copiilor „nu este o optiune, ci o obligatie” si transmite ca pana la data de 1 august Guvernul va pune aceasta decizie „in corespondenta cu posibilitatile pe care le are bugetul pentru sustinerea, atat in perioada urmatoare, cat si in anii urmatori”

„Nu este o chestiune de optiune sa respectam decizia Curtii Constitutionale. Pana la 1 august echipa guvernamentala va lua decizia corespunzatoare pentru punerea in aplicare a deciziei Curtii Constitutionale. Suntem pregatiti sa luam aceasta decizie in corespondenta cu posibilitatile pe care le are bugetul pentru sustinerea, atat in perioada urmatoare, cat si in anii urmatori. (…) Subliniez faptul ca decizia Curtii Constitutionale nu este o optiune, ci este o obligatie. (…) aceasta optiune se bazeaza exclusiv pe o analiza obiectiva a posibilitatilor pe care bugetul le are in vederea sustinerii tuturor cheltuielilor solicitate” a declarat ministrul Muncii.

Astfel, Ministerul Finantelor Publice urmeaza sa prezinte o situatie a incasarilor la buget in baza careia guvernul va anunta decizia legata de modul in care se vor face aceste majorari.

„Suntem constienti, nu doar eu ci si colegii mei, de necesitatea de a creste pensiile. Nu este o cestiune de la care sa ne sustragem, insa o decizie legata de procent, de ce se poate face, de eventuale modificari ale prevederilor legii in vigoare pe care o avem in acest moment va fi luata pe baza evaluarii pe care Ministerul Finantelor o va prezenta foarte curand” a mentionat Violeta Alexandru.

Drimboi Camelia 

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. È possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo.

 

Print Friendly, PDF & Email
https://alleanzalavoro.it/

In merito all'autore

Cristina Adriana Botis

Cristina Adriana Botis

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più