Ugo Dell’Orfanello: il difensore carioca della Juve Stabia. Sotto la lente

LEGGI ANCHE

Visite : 2

Ugo Passos Dell’Orfanello, classe 2000 difensore brasiliano di nascita, entra a far parte della Juve Stabia a gennaio dello scorso anno.

Interessante profilo proveniente dal campionato di Serie D, arriva a titolo definitivo dal Lavello. Finora con la maglia della Juve Stabia ha collezionato 9 presenze.

La sua carriera

Il laterale sinistro difensivo ha totalizzato 99 presenze in D, con  4 reti, realizzate anche con la maglia del Ghiviborgo, oltre che con quella del Lavello.

Ha vestito anche le maglie del Flamengo e della  Lucchese.

Arrivato a Castellammare dichiarò: “Approdo in una piazza incredibile, conosciuta anche in Brasile. Darò il massimo per i miei compagni e per tutti i nostri tifosi per raggiungere i nostri obiettivi”.

Le caratteristiche

Il numero 13 delle vespe, dall’alto dei suoi 175 cm, è un ragazzo molto sensibile ed educato. Il piede preferito è quello sinistro. Giocatore che riesce a spingere sulla sua fascia di competenza: suo fu l’assiste a Zigoni per il gol vittoria con la Gelbison.

Abile e scattante, risente di non aver trovato molto spazio nel prato verde vista la presenza in squadra di Daniele Mignanelli, elemento di qualità della fascia sinistra.

Con sole 9 presenze, di cui 5 da titolare e 4 da subentrato, non ha potuto esprimere al meglio i suoi valori nel gioco. Allegro per natura, crede fortemente nelle decisioni del Mister e sa che l’importante è il gioco di squadra. Le sue scarpette nuove, di colore fuxia, potrebbero, però, consumarsi più velocemente in quanto il regista di sinistra, il numero 19, risulta ancora infortunato.

Curiosità su Dell’Orfanello terzino sinistro della Juve Stabia

Ugo è un ragazzo di sani principi, cresciuto con una educazione rigida che gli ha donato la consapevolezza di quanto conti studiare. La madre, infatti, non gli ha permesso di essere un calciatore, se non praticando studio e calcio.

Il numero 13 delle Vespe ama il mare, sorridere e la sua compagna Luana, ragazza di una bellezza quasi imbarazzante.

Come si evince dai suoi profili social, il loro legame è molto forte e carico di dolcezza.

Che possa creare anche con il pallone, un feeling importante tanto da difendere la rete gialloblù da qualsiasi azione.

Dell’Orfanello ha sicuramente bisogno di crescere calcisticamente. Ma è risaputo quanto conti avere nel DNA certi movimenti e una buona dose di velocità per riuscire ad uscire dall’ombra e farsi conoscere da piazze importanti come Castellammare.

Ha un forte legame con un altro giovane della rosa gialloblè: il centrocampista Sergio Maselli, con cui convive insieme a Vimercati e Carbone. La speranza è che questo quartetto possa diventare di spicco della rosa gialloblù.

Sacrifici, passione ed amicizia sono sempre stati ingredienti fondamentali per vincere.

Nella vita così come nel campo! In bocca al lupo Ugo!


Juve Stabia TV


Virtus Stabia, Mario Guida: Mente e Cuore per la finalissima con il Cimitile

Mario Guida, direttore dell'area tecnica della Virtus Stabia, è intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni a due giorni dalla finale col Cimitile
Pubblicita

Ti potrebbe interessare