SuperCoppa Serie A2, al via le Final Eight: Givova Scafati all’esame Chiusi

Lignano Sabbiadoro ospita la fase finale della competizione. Il team gialloblu affronterà la neopromossa Chiusi ai quarti di finale.

Lignano Sabbiadoro ospita la fase finale della competizione. Il team gialloblu affronterà la neopromossa Chiusi ai quarti di finale.

Da detentrice del titolo del Centenario 2020, la Givova Scafati si prepara ad affrontare l’edizione 2021 delle Final Eight di SuperCoppa di serie A2. La parte finale e più affascinante della competizione precampionato prenderà il via domani 24 settembre, sul neutro di Lignano Sabbiadoro (Ud), con le gare dei quarti di finale, secondo il seguente calendario:

o ore 12:00, Giorgio Tesi Group Pistoia – Allianz Pazienza San Severo;
o ore 15:00, Novipiù JB Monferrato – Gruppo Mascio Treviglio;
o ore 18:00, Givova Scafati – Umana Chiusi;
o ore 20:30, Old Wild West Udine – Tramec Cento.

Sabato 25 settembre e domenica 26 settembre si disputeranno invece le due semifinali e la finalissima, che deciderà la società vincitrice della SuperCoppa LNP 2021.

Bissare il successo dello scorso anno è impresa ardua per capitan Rossato e compagni, che potrebbero scendere in campo senza il lungo Cucci, ancora alle prese con la riabilitazione, dopo l’infortunio patito alla caviglia in occasione dell’ultimo match del girone arancione di qualificazione contro Atlante Eurobasket Roma. La sua presenza in campo nella gara d’esordio è fortemente in dubbio.

L’AVVERSARIO

La prima avversaria sul cammino della compagine dell’Agro risponde al nome dell’Umana Chiusi, neopromossa in serie A2, i cui punti di forza del girone di qualificazione sono stati i due statunitensi Wilson (centro da 16,7 punti e 11,3 rimbalzi di media) e Medford (playmaker da 15,7 punti e 4,3 assist di media). A costoro va aggiunto l’ex scafatese Musso (ala piccola da 12 punti di media), oltre all’esperienza da vendere di Mei (guardia), Ancellotti (centro) e Carenza (ala grande). Tutt’altro che comprimari sono invece la guardia Criconia, il playmaker Raffaelli e l’ala Fratto, ragazzi che hanno rappresentato l’ossatura del team toscano nella precedente stagione agonistica, culminata con la vittoria del campionato di serie B ed il salto in serie A2, sotto la guida di coach Giovanni Bassi, esordiente assoluto nella seconda più importante categoria italiana.

LE DICHIARAZIONI

Il centro Quirino De Laurentiis: «E’ sempre bello partecipare a competizioni come la SuperCoppa, che, al di là del prestigio, ti permette di affrontare squadre forti e pronte al campionato, in un clima da competizione vera e non da amichevole. Udine è sicuramente la favorita della competizione, alla quale mancano altre squadre come Cantù, Verona, Ferrara e Forlì che non si sono qualificate. Iniziamo la nostra avventura contro Chiusi, matricola della categoria, che ha conservato per gran parte il roster della passata stagione, integrato con giocatori esperti della categoria, come i due statunitensi, Musso ed Ancellotti. Ha poi in organico atleti come Mei e Carenza, che la categoria la conoscono bene, per cui nel complesso affronteremo una squadra solida, lunga e pronta. Noi dobbiamo restare sul pezzo per 40 minuti, in linea con le precedenti positive apparizioni».