E’ stato De Laurentiis a far saltare l’affare Santon

I dettagli

La Gazzetta dello Sport scrive sull’affare sfumato Santon: “La paura di osare. Di scommettere ancora su un giocatore con un passato sfortunato, segnato da qualche acciacco di troppo e da un ginocchio un po’ ballerino. E poi quelle visite mediche effettuate a Villa Stuart lunedì che hanno lasciato più di un dubbio. Davide Santon e il Napoli, un matrimonio che «non s’ha da fare». Il presidente De Laurentiis mette i panni di don Rodrigo e blocca sul rettilineo finale l’arrivo del terzino dell’Inter, che ieri mattina era atteso a Dimaro e che invece il Trentino «azzurro» non vedrà più. La decisione finale l’ha presa comunque il presidente del Napoli, che in già in passato si è bruciato con giocatori arrivati e poi rivelatisi inutili alla causa azzurra, perché bloccati dagli infortuni. Successe con Donadel, Santana ai tempi di Mazzarri e con lo spagnolo Michu nella gestione Benitez. Ma la grande beffa il presidente De Laurentiis la subì da Zuniga, proprio dopo avergli rinnovato il contratto con un ingaggio di 3 milioni”.

Rispondi