Controlli a Napoli: agenti in azione vs feste, truffe e insolvenze

A Napoli e dintorni, gli agenti intervengono nel corso di operazioni di vigilanza e controllo sul territorio, riuscendo a fermare i colpevoli e sanzionarli per feste fuori-legge, truffe e insolvenze.

Controlli a Napoli: agenti in azione vs feste, truffe e insolvenze

NAPOLI E DINTORNI- Proseguono incessanti i controlli sul territorio da parte degli agenti a Napoli e nei dintorni: nelle ultime operazioni sono stati riconosciuti e sanzionati i responsabili di feste fuori-legge, truffe e insolvenze.

Elude il pedaggio autostradale per sei anni: denunciato 52enne del rione Sanità.

Gli agenti della Sottosezione Autostradale della Polizia Stradale di Fuorigrotta, a seguito di una querela della società Tangenziale di Napoli S.p.A. per l’elusione del pagamento del pedaggio autostradale dal mese di novembre del 2014 al mese di agosto del 2020, hanno accertato che il conducente di un motociclo, al momento del transito nelle piste Telepass, aveva coperto parzialmente la targa con scotch adesivo o del fango.
I poliziotti, da un’attenta analisi dei fotogrammi, hanno individuato il numero di targa risalendo al proprietario e utilizzatore dello scooter, un 52enne napoletano, che è stato denunciato per insolvenza fraudolenta.

Piazza Municipio: festeggiano il compleanno in un B&B, otto persone sanzionate.

La notte scorsa gli agenti del Commissariato Decumani, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in piazza Municipio per una segnalazione di schiamazzi e musica ad alto volume provenienti dalle stanze di un bed and breakfast.
Gli agenti, giunti sul posto, hanno udito forti rumori provenienti dall’interno della struttura e, una volta entrati, hanno sorpreso in una stanza otto napoletani tra i 21 e i 34 anni di cui cinque con precedenti di polizia, che, privi della mascherina, stavano festeggiando un compleanno e li hanno sanzionati per inottemperanza alle misure anti Covid-19.

Centro storico: sorpreso con merce contraffatta, denunciato.

Ieri sera gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato, durante il servizio di controllo del territorio, hanno notato un uomo con una grossa valigia in mano che, alla loro vista, ha tentato di eludere il controllo entrando frettolosamente in un palazzo di vico Croce Sant’Agostino.
I poliziotti lo hanno raggiunto e bloccato in un appartamento dello stabile in cui hanno rinvenuto 202 capi di abbigliamento recanti marchi contraffatti di note “griffe” che sono stati sequestrati.
D.E.D., 36enne senegalese con precedenti di polizia, è stato denunciato per contraffazione, ricettazione e introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi e sanzionato per inottemperanza alle misure anti Covid-19.

 

Stéphanie Esposito Perna

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. E’ possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo.

Rispondi