Quantcast

stadio san paolo
SSC Napoli - rassegna stampa

Stop della Lega al San Paolo, il Comune: “Dimezzeremo i tempi”

Il club: “Non c’è un crono-programma”

Il concerto evento di giovedì sera in onore del cantautore napoletano Pino Daniele ha lasciato degli strascichi sulle condizioni del manto erboso dello stadio San Paolo di Napoli. Secondo quanto scritto dall’edizione odierna de Il Mattino, il club partenopeo avrebbe ricevuto la notifica da parte della Lega Calcio di “non conformità dell’impianto”.

Vanno sostituiti i sediolini non a norma di sicurezza, come per le stesse norme Uefa che rischiano di portare a Palermo le partite. Sul tema è intervenuto l’assessore Borriello: “ADL se ne faccia una ragione, fino a quando non avrà l’uso esclusivo i concerti allo stadio si faranno. Sediolini? La gara verrà assegnata il mese prossimo. Ci sono imprese capaci di dimezzare i tempi, oggi previsti in 90 giorni, lavorando su 4 turni. Vediamo chi si aggiudica la gara. Non vogliamo creare disagi ai tifosi”.
Se così fosse per fine agosto potrebbero esserci i nuovi sediolini ocn la capienza che scendere da 62mila a 55mila, ma il club azzurro non ci crede: “”Per ora siamo iscritti a Palermo – fanno sapere -, i sediolini dovevano essere installati due anni fa. Al momento non c’è neanche un crono-programma”.

Il club non avrebbe avuto rassicurazioni nè sui tempi nè sui fondi e non può impostare neanche la campagna abbonamenti non sapendo se alcuni settori verranno chiusi e per quanto tempo.

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania