Quantcast

SSC Napoli - rassegna stampa

Rapina Milik, la reazione dei compagni e le raccomandazioni della società

I compagni di squadra provano a tranquillizzare Milik, in particolare Hamsik ed Insigne smorzano la tensione a Castel Volturno

Milik cerca di superare la paura provata a causa della rapina che ha subito nella notte dopo il match contro il Liverpool. Come riportato dall’edizione di oggi del quotidiano Il Mattino, l’attaccante è  ovviamente provato quando prende posto accanto a Zielinski con il quale può esprimersi in polacco. Lorenzo Insigne e Hamsik, che già ci sono passati, sono quelli provano ad ironizzare sull’episodio della notte.

Sa bene, Milik, cosa il club raccomanda ai giocatori ogni volta che può farlo. Cose elementari, regole semplici, modi di comportarsi: mai fare sfoggio di orologi preziosi al braccio, mai andare in giro mostrando collane o bracciali d’oro e così via. Tra di loro i calciatori si sono detti che bisogna prestare più attenzione.

Arek si fa prendere in giro dai compagni che provano a smorzare la tensione. Sorride. Ora si fa avanti la vera paura, con l’adrenalina che sparisce e si comprende cosa si è rischiato. Milik racconta quegli attimi lunghi in cui neppure per un secondo ha pensato di fare resistenza. «È stata una brutta cosa», dice. Anche il direttore sportivo Giuntoli si ferma a parlargli e rassicurarlo.

 

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania