Quantcast

SSC Napoli - rassegna stampa

La sconfitta di Torino ha lasciato segni sul Napoli

La Gazzetta dello Sport scrive sulla sconfitta del Napoli contro il Villarreal: “Se ci si chiedeva se e quanto la sconfitta con la Juve avesse lasciato segni sull’anima e sulla testa del Napoli, la partita di ieri – primo esame di maturità in 12 giorni – ha dato una risposta forse non netta, sicuramente non definitiva, ma che ha una sua chiarezza: sì, ne ha lasciati, anche se può contare siano solo passeggeri. E non sembrano dipesi dal turnover ragionato di Sarri. Sì perché la sconfitta di misura lascia intatte le speranze di qualificazione, anche se al San Paolo la necessità di vincere del Napoli proporrà al Villarreal una gara quasi ideale per le sue caratteristiche, pur senza l’infortunato Dos Santos (Castillejo lo ha sostituito bene). E però ripropone due problemi non banali: le difficoltà offensive senza Higuain e la tendenza a subire gol pesanti nell’ultimo quarto d’ora. E scoperchia tre situazioni nuove per il Napoli: dopo sei vittorie su sei, alla media di quasi 9 tiri in porta (ieri appena due) e 4 gol a partita, ha dovuto prendere coscienza di un’Europa League molto diversa rispetto alla cavalcata nel girone; per la prima volta non si è rialzato dopo una sconfitta; per la terza partita di seguito non ha segnato su azione, come se qualcosa avesse inceppato il motore della gioiosa macchina da gol che era diventata. In realtà ce n’è anche una quarta: il Napoli di ieri è caduto in errore troppe volte, per la precisione di calcio a cui aveva abituato ed era abituato. Non errori gravi, ma troppo frequenti per non finire per mortificare il suo ritmo di nuovo più sostenuto e i meccanismi abituali, le sue trame disegnate a memoria: prima e dopo il gol, anche nel finale quando ha finalmente schiacciato il Villarreal nella sua area, più con la forza della volontà che con i mezzi superiori di Higuain e Insigne, entrati nel frattempo”.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Ciro Novellino

Nato a Castellammare di Stabia, il 24 aprile 1984, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dei pubblicisti della Campania e all'Ordine Nazionale dei Giornalisti di Roma. Diplomatosi al Liceo Classico di Castellammare di Stabia ha conseguito la Laurea in Cultura e Amministrazione dei Beni Culturali prima e quella Magistrale in Archeologia e Storia dell'Arte poi, presso l'Università degli studi di Napoli 'Federico II'. Esercita la professione di giornalista da diversi anni con collaborazioni legate a Tuttojuvestabia, Calcio Napoletano e IlNapolionline. Prima ancora è stato redattore di alfredopedulla.com ed è attualmente giornalista di CalcioNapoli24, caporedattore di Vivicentro.it e responsabile della pagina sportiva della SSC Napoli sullo stesso giornale. Grande appassionato di calcio, presenta da diversi anni anche un programma radiofonico, L'Orda Azzurra, su Vivi Radio Web. Nella redazione di Radio Marte per il programma 'Chiamate Napoli 081'.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania