Quantcast

SSC Napoli - rassegna stampa

Corriere dello Sport, De Laurentiis rilancia con Sarri: stipendo raddoppiato e niente clausola

ADL deciso a trattenere il suo allenatore

L’edizione odierna del Corriere dello Sport parla della situazione contrattuale di Maurizio Sarri e della volontà di trattenerlo sulla panchina del Napoli da parte del presidente Aurelio De Laurentiis. Il patron partenopeo starebbe pensando al modo con cui trattenere il suo allenatore anche per le prossime stagioni.

Ecco quanto scrive il quotidiano:

“C’è un confine sottilissimo tra un sì e un no: e va scovato nella coscienza di quest’uomo che ha dato – e ricevuto – e vuol capire ancora, alla soglia dei sessant’anni, cosa si nasconda in sé. «Avvertire le motivazioni giuste, intuire se ho ancora da poter dare il 101%, come merita questa gente». Ma ormai la frontiera è spalancata, perché quattro punti dal sogno spingono a restarci (vagamente) dentro ma anche a interrogarsi, a chiedersi dove cominci il futuro di Maurizio Sarri e come, con chi. Trentuno giorni ancora, così dice la clausola, poi chi è dentro è dentro e chi è fuori là rimarrà: ma è chiaro che non si potrà arrivare sino all’ultimo secondo, bisognerà attrezzarsi, chiedersi e poi rispondersi, da Maurizio Sarri a Maurizio Sarri, quale sia la scelta giusta, se esista ancora un orizzonte tutto azzurro o se invece possa nascere altro.
La riservatezza finirà per lasciare che alcune voci, e sono invece sollecitazioni, restino confuse e semmai smentite: ma il Monaco s’è mosso, ha provveduto con discrezione a far sapere d’essere interessato a pagare quella clausola e poi, chiaramente, a discutere nella forma e nella sostanza tutto il resto. E gli echi si sono sparsi dalla Russia, anche da lì, dallo Zenit di San Pietroburgo, pare pure dallo Shakhtar, mentre nell’ombra s’agita, con la cautela necessaria, il Chelsea, al quale non mancano le sterline ma anche le questioni da risolvere con Antonio Conte. Sarri è un investimento da una quarantina di milioni di euro, per chi vuole prenderlo: si parte dagli otti milioni della clausola, poi si decolla verso un accordo che, se orientato intorno ai cinque netti a stagione, fanno trenta (lordi) per un triennio.
Ma i parametri di Sarri restano sostanzialmente invariati: per ora, ci sarebbe ancora il campionato, ed è un impegno che va affrontato senza distrazioni. Però la realtà dice anche altro: si sono sensibilmente ridotte, quasi azzerate, le possibilità di sorpassare la Juventus e quindi De Laurentiis, che ha l’esigenza di pianificare, che ha già avanzato la propria proposta (raddoppio dell’ingaggio da un milione e settecentocinquantamila di euro, rimozione della clausola, prolungamento sino al 2021), qualcosa vorrà sapere, con tempismo che possa concedere le necessarie riflessioni”.

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania