Quantcast

SSC Napoli - primo piano

VIDEO ViViCentro – Ancelotti: “Partita persa in albergo? Io ho perso una Champions e vincevo 3-0, dagli errori si impara. La rosa è competitiva! Hamsik…”

Ancelotti: “Partita persa in albergo? Io ho perso una Champions e vincevo 3-0, dagli errori si impara. La rosa è competitiva! Hamsik…”

Carlo Ancelotti ha parlato a Folgarida, durante l’incontro con i tifosi:

Sarri ci chiese del tempo per imparare ad apprezzarlo, lei di quanto tempo ha bisogno?
Spero di essere apprezzato sin da subito, so quali sono le aspettative di questo ambiente, ma so benissimo anche che tipo di società è il Napoli ed il valore di questi calciatori. Ho accettato questa sfida perchè è una società che è sempre in crescita, negli ultimi tre anni questi calciatori hanno fatto cose eccezionali. E poi c’è l’ambiente, la passione che voi tifosi avete per questa squadra. Non è solo una sfida, ma una bella esperienza.

 Sarri dopo Firenze ha detto che abbiamo perso la partita in albergo. Secondo la sua grandissima esperienza da allenatore può succedere di nuovo?
L’aspetto psicologico incide molto, sicuramente la partita della sera prima ha inciso. Poi c’è l’imprevedibilità del calcio. Posso dire però per esperienza che capita di perdere finali di Champions quando stai vincendo per 3 – 0. Il ritornello è sempre lo stesso: Cosa è successo? Il calcio è bello perchè non c’è razionalità, non tutto può essere spiegato.

Cosa l’ha spinta veramente a scegliere il Napoli, è stata una decisione maturata negli anni?
E’ stata una cosa molto veloce, la società è venuta a parlare con me. Io ho detto che cercavo una squadra e loro cercavano un allenatore, ci siamo subito trovati

I più pretenziosi sono rimasti scontenti per il comportamento troppo aziendalista, ma lei ritiene che la squadra sia competitiva?
Non sono io a dirlo, lo scorso anno ha fatto 91 punti. Poteva fare meglio nelle coppe, ma è una rosa molto competitiva. Io sono un aziendalista, so che il fatturato non è lo stesso del Real Madrid e il Bayern Monaco e quindi il mercato e le scelte si fanno di comune accordo con la Società. L’allenatore per fare a meglio il suo mestiere deve avere il supporto della società, deve essere un aziendalista. Non mi è mai piaciuto parlare di calciatori di altre squadre, sono focalizzato sui miei calciatori. Il gruppo è molto sano.

Al centrocampo è più orientato sulla tecnica o sulla fisicità?
A centrocampo abbiamo molta varietà, abbiamo giocatori Tecnici come Hamsik, Fisicità come Rog, Allan, Diawara. Possiamo usare tutti i calciatori a nostra disposizione e fare bene

Hamsik ha le qualità giuste per fare il regista?
E’ un ruolo che richiede qualità, esperienza, sono sicuro che il dispendio energetico minore lo aiuterà molto. Abbiamo un giovane come Diawara che lo invidiano in molte squadre, il binomio farà crescere molto la squadra. La rosa è già attrezzata, sanno come giocare con i tempi giusti, hanno molte conoscenze. Non faccio rivoluzioni. Bisogna dare qualche regolata, ma la squadra va già bene così.

Varierà molto la formazione o come l’anno scorso giocheremo in 11?
Essendo impegnati su più fronti sarà necessario giocare con tutti. La formazione titolare l’allenatore ce l’ha in mente, ma tutti devono essere coinvolti nel progetto. Il gruppo deve essere motivato perchè solo così la squadra può crescere.

dal nostro inviato a Folgarida

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania