Quantcast

SSC Napoli - primo piano

Sarri in conferenza: “Il Napoli sarà per sempre la mia squadra: vittoria per i tifosi!”

Le sue parole

Maurizio Sarri ha parlato in conferenza stampa dopo la vittoria per 1-0 sulla Juventus all’Allianz Stadium che porta gli azzurri ad un solo punto dai bianconeri:

“Sono partite che vivono di episodi che possono sempre determinare. Hanno fatto fatica a mettere la testa fuori. Se potessi scegliere starei ad un punto di vantaggio”.

“Futuro? Non ho mai detto che le mie decisioni, che prenderò con il presidente saranno un seguito dei risultati. Saranno un’analisi di me stesso, se posso dare il 101% allora resterò. Sento la pressione di dover dare soddisfazioni a questo popolo, ma è stancante. Ho sempre detto che se posso dare tutto allora non ci sono problemi, ma se mi accorgo del contrario preferirei mollare. Sono considerazioni che non incidono. Il Napoli sarà sempre la mia squadra. E’ la mia squadra del cuore. Vediamo”.

“Facce toste? Mi piace, i ragazzi hanno fatto una partita che ci ha visti crescere anche nelle sicurezze. Uno degli stadi più difficili d’Europa. Abbiamo grande soddisfazione. I ragazzi sono gli artefici principali”.

“Allegri? Spero abbia ragione. Stanno dominando il campionato da sette anni. Sono primi a quattro giornate, strapotere tecnico, tattico ed economico. Premono sul notro campionato. Combattiamo con una realtà enorme rispetto a noi. Il nostro è l’unico campionato europeo in vita e con interesse. Speriamo di metterli in difficoltà fino alla fine.

“Se la linea è stata in piedi è perchè c’era sempre pressione sulla palla. Una squadra che può difendere così alta, va applaudita. Si è fatto così bene”.

“La difficoltà era tenerli nella loro metà campo e non concedergli ripartenze. Loro avevano sofferto i momenti di pressione delle altre squadre. Sono pericolosi sulle palle inattive, potevano metterci in difficioltà in ogni momento. In quello siamo stati bravi. Abbiamo concesso pochi palloni giocati: la bravura dei ragazzi è questa”.

“Non ho sensazioni se non quella che può capire solo chi è partito con noi e ha visto la nostra gente. La sensazione di aver dato una gioia ad un popolo. Ho pensato solo a questo”.

dal nostro inviato, Ciro Novellino

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Ciro Novellino

Nato a Castellammare di Stabia, il 24 aprile 1984, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dei pubblicisti della Campania e all'Ordine Nazionale dei Giornalisti di Roma. Diplomatosi al Liceo Classico di Castellammare di Stabia ha conseguito la Laurea in Cultura e Amministrazione dei Beni Culturali prima e quella Magistrale in Archeologia e Storia dell'Arte poi, presso l'Università degli studi di Napoli 'Federico II'. Esercita la professione di giornalista da diversi anni con collaborazioni legate a Tuttojuvestabia, Calcio Napoletano e IlNapolionline. Prima ancora è stato redattore di alfredopedulla.com ed è attualmente giornalista di CalcioNapoli24, caporedattore di Vivicentro.it e responsabile della pagina sportiva della SSC Napoli sullo stesso giornale. Grande appassionato di calcio, presenta da diversi anni anche un programma radiofonico, L'Orda Azzurra, su Vivi Radio Web. Nella redazione di Radio Marte per il programma 'Chiamate Napoli 081'.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania