Quantcast
Banner Gori
SSC Napoli - primo piano

Osimhen positivo al Covid: sfortuna ed ingenuità

Victor Osimhen resterà ai box ancora a lungo. Il problema alla spalla era quasi assorbito, ma ora spunta la positività. Il nigeriano sommerso dalle polemiche per alcuni video che lo vedono protagonista in una festa senza alcuna precauzione per il Covid.

L’infortunio alla spalla e il rientro vicino

Osimhen ha saltato sette partite da quell’inaspettato infortunio alla spalla occorsogli nella sfida con la sua Nigeria contro la Sierra Leone dello scorso 13 novembre. Le sensazioni sul suo possibile ritorno erano molto positive. Il calciatore aveva sentito anche lo staff azzurro al quale aveva confidato di sentirsi molto meglio rispetto alle scorse settimane.

La positività al Covid

Il Napoli dovrà stare ancora a lungo senza la sua punta titolare arrivata in estate per una cifra da capogiro che ha fatto registrare l’acquisto più oneroso della storia azzurra. L’attaccante nigeriano è tornato in Italia giovedì scorso dopo aver passato una settimana ad Anversa per la fase di riabilitazione dopo il problema alla spalla. Al rientro è stato sottoposto al rituale tampone al quale è risultato positivo. Le sue condizioni restano buone in quanto è a tutti gli effetti asintomatico.

Il video virale che scatena la rabbia del Napoli

Un altro caso di positività che si aggiunge agli altri ma che non avrebbe destato particolare scalpore se non fossero emersi alcuni video. Infatti il Napoli resta piuttosto contrariato quando sui social iniziano ad emergere dei video che lo vedono protagonista mentre festeggia il suo compleanno il 29 dicembre a Lagos. Un party senza alcun rispetto per le restrizioni anti-Covid durante il quale balla e scherza con gli amici. Una situazione che non è andata giù alla società e nemmeno a Gattuso e che sicuramente lascerà degli strascichi importanti.

La decisione della società

Nelle prossime ore si aspetta la presa di posizione della società che, con tutta probabilità, comminerà una pesante multa al calciatore ex Lille. Un danno non solo personale per il calciatore che dovrà vedersela col virus e con il successivo recupero, ma anche per la stessa squadra. Un club che aveva puntato insistentemente su di lui e che invece dovrà farne ancora a meno per qualche tempo. Uno stop non imputabile a variabili incontrollabili come un contrasto con un avversario o un infortunio muscolare, ma solo alle scelte discutibili di un ragazzo ingenuo ed irresponsabile.

Le conseguenze sul Campionato e non solo

La positività di Osimhen sommata al problema alla caviglia di Mertens (che potrebbe essere disponibile già contro lo Spezia), uscito dolorante contro l’Inter, mette a dura prova l’attacco del Napoli. Il reparto offensivo infatti ha palesato tutte le sue difficoltà a partire proprio dalla trasferta del “Meazza”. Negli ultimi 270 minuti un solo gol -segnato per altro nel recupero – contro il Torino che ha portato ad un solo punto proprio contro i Granata. Un problema che riguarderà non solo il campionato ma anche la Supercoppa contro la Juventus. Una di quelle partite dove un talento del suo calibro deve fare la differenza per giustificare l’ingente investimento sopportato dalla società.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più