Quantcast
Banner Gori
Manolas
SSC Napoli - primo piano

Manolas: “Abbiamo sofferto, il problema è che non siamo cattivi sotto la porta”

Manolas: “Abbiamo sofferto, il problema è che non siamo cattivi sotto la porta”

Kostas Manolas, difensore del Napoli, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Italia dopo la vittoria contro il Brescia al San Paolo. Ecco le sue parole:

“Quando non segni il terzo gol e prendi gol del 2-1 dopo la partita diventa dura. Abbiamo sofferto. Anche con il Cagliari c’era stato gioco però abbiamo perso. L’importante era vincere. negli ultimi trenta minuti non siamo stati tranquilli; io lo sono perché la squadra è forte. Il problema è che non siamo cattivi sotto porta. Creiamo dieci occasioni ma non segnamo. Lavoriamo sulle palle inattive e diamo sempre il massimo. Contento di aver fatto gol”.

“Quando non segni il terzo gol e prendi gol del 2-1 dopo la partita diventa dura. Abbiamo sofferto. Anche con il Cagliari c’era stato gioco però abbiamo perso. L’importante era vincere. negli ultimi trenta minuti non siamo stati tranquilli; io lo sono perché la squadra è forte. Il problema è che non siamo cattivi sotto porta. Creiamo dieci occasioni ma non segnamo. Lavoriamo sulle palle inattive e diamo sempre il massimo. Contento di aver fatto gol”. v v v v v v v v v v v v v 

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Vincenza Lourdes Varone

Vincenza Lourdes Varone

Diplomata al Liceo Classico "Plinio Seniore", successivamente laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Napoli, l'Orientale. Attualmente iscritta al corso di Studi Internazionali presso la stessa università, per il conseguimento della Laurea Magistrale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più