Quantcast

SSC Napoli - primo piano

Maggio: “Deluso per non aver giocato. Sarri? Non ho avuto un buon rapporto, ma lo stimo molto”

Le parole di Christian Maggio ai microfoni di Radio Kiss Kiss.

Il vice-capitano del Napoli, Christian Maggio, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss:

L’addio al Napoli

“Ieri è stato difficile digerire una giornata che di fatto significava l’addio a questa maglia. I tifosi azzurri hanno reso indimenticabile la giornata di ieri, non smetterò mai di ringraziarli. Ho ripercorso i miei 10 anni qui ma la vita va avanti”. 

Lo scudetto 

“Fa male raggiungere 91 punti e non vincere lo scudetto. È incredibile, segno che la Juventus ha fatto di più. Dopo la vittoria a Torino contro la Juve eravamo fiduciosi di vincere lo Scudetto. C’è rammarico ma resta un campionato da “alieni” il nostro. Dispiace e c’è  rammarico, ma ci credevamo e abbiamo dato il massimo. Abbiamo perso qualche punticino in altre partite e non so se abbiamo perso lo scudetto in albergo durante Inter-Juventus. C’è tanto rammarico ma l’anno prossimo si cercherà di fare ancora meglio”.

Il futuro di Sarri

“Tutti pensiamo che Sarri possa rimanere perché tutti lo vogliono qui. Sa di aver fatto qualcosa di incredibile, ma sarà lui a decidere cosa sia meglio”

Il mancato ingresso in Napoli-Crotone: 

“Non sono arrabbiato, ma sono rimasto deluso perché ci tenevo a voler chiudere la mia esperienza qui nel miglior modo possibile. Accetto che abbia fatto altre scelte portando a compimento un grande campionato con i giocatori che riteneva più opportuno utilizzare. Qui sono cresciuto sia come giocatore che come persona. Sentire mio figlio parlare napoletano mi rende orgoglioso perché so che lui sta bene. Quando torno a casa e vedo che la mia famiglia sta bene non posso chiedere altro”. 

10 anni partenopei

“Napoli è una città difficile, ma ti dà tanto e ho trascorso 10 anni molto intensi qui. Io ho un carattere molto chiuso, ma questa città mi ha aiutato ad aprirmi. Vorrei tanto continuare a giocare, ma un giorno vorrei allenare i bambini ma se così non dovesse essere vorrei comunque restare nell’ambito calcistico”. 

Al Torino con Walter Mazzarri? 

“Non ho parlato con nessuno e non ho nemmeno detto addio al Napoli, non è sicuro al 100% che vada via. Non potrò mai piacere a tutti, come nella vita ma sperò di aver lasciato un bel ricordo a questi tifosi straordinari”, 

I ricordi in azzurro

 “La prima Coppa Italia è il ricordo più bello, soprattutto vincerla contro la Juventus. Tutti i trofei hanno un significato importante che porterò sempre dentro di me. Ogni allenatore mi ha dato qualcosa di diverso. Il modulo di Mazzarri era perfetto per le mie caratteristiche. Benitez persona importante e molto colta che sapeva il fatto suo. Riusciva a mettere tutti in riga con una gestione molto positiva del gruppo. Con Sarri non ho avuto un ottimo rapporto ma tecnicamente vale un 10. Peccato che non abbia vinto, ma spero rimanga in modo che possa fare ancora meglio. Mi piacerebbe rimanere qui ma bisogna vedere tante cose da tenere in considerazione. Qui sono stato benissimo e non posso negarlo ma bisogna tirare le somme e lo farò più tardi”. 

Il saluto di Christian Maggio ai tifosi del Napoli 

“Grazie 10 volte per questi anni passati con voi in cui ci siamo sentiti a casa. Purtroppo la vita va avanti e resterete sempre nel mio cuore e qui mi troverò sempre a casa. Mi auguro che mi accoglierete sempre come ieri, vi mando un grande abbraccio e sempre Forza Napoli”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania