Quantcast

SSC Napoli - primo piano

La presentazione di Dimaro 2019, ADL: ”Stadio vuoto, così si è tifosi del Napoli?”. Ancelotti: ”Siamo contenti di tornare in Trentino”

La conferenza stampa di presentazione per Dimaro 2019

Il Napoli continua il sodalizio con Dimaro-Folgarida (Trentino). Il ritiro inizierà il 6 luglio e terminerà il 26 luglio. Oggi si è tenuta la conferenza stampa di presentazione al Gran Hotel Vesuvio. Queste le dichiarazioni di De Laurentiis, Ancelotti, e non solo:

Prende la parola ADL: ‘’Voi volete sapere tutti cosa accadrà con Hamsik, ma non si parlerà di Hamsik. Non c’è nulla da dire, quando sarà il momento vi convocheremo e vi diremo cosa è accaduto con il capitano. Ora si parla del trentino, poi tra 3-4-5 giorni, quando sarà, parleremo di Hamsik. Voi incrociate sempre le notizie, dicendo cose inesatte, ma io mi diverto. Sportmediaset ne ha detta una colossale l’altro giorno (Koulibaly ed Allan via per 160 mln di euro)

ADL conferma l’accordo col Trentino: ‘’Sarà un accordo triennale abbiamo fatto degli sforzi per andare in contro al Trentino, e loro lo stesso verso di noi e li ringrazio. Per la Val di sole non è stato un momento felice’’.

De Laurentiis: ‘’Sono felice e contento di aver rinnovato l’accordo per altri tre anni, cercheremo sempre di migliorare. Gli altri appartengono al mondo dei Charlie Stillitano, di chi vuole andare in America o in Oriente: io voglio rimanere  in Europa, i soldi non si raccolgono in tournée frescone dove non dormi e devi fermarti a Pechino o a Hong Kong. L’inter ed il Milan si stanno rinnovando, la Juve forse si acquieterà: diventerà un campionato più omogeneo, fermo restando che non è ancora detta l’ultima parola. Vedo che potrebbero accadere anche delle cose interessanti nei prossimi due-tre mesi. Mi dispiace che i tifosi, la cui ambizione è vincere lo scudetto: non essere una squadra forte che difende in maniera entusiastica difendere i colori della città. Dovevano esserci tutti allo stadio, invece erano 17-18 mila: ma così si è tifosi del Napoli? Mah, sono molto meravigliato. Ci sono degli stadi, tipo Milan e Inter, dove le squadre non brillano ma San Siro per partite meno importanti incassano cinque milioni e ottocento mila euro. Noi abbiamo superato i cinque milioni in tre partite, vorreste fare le nozze d’oro con i fichi secchi? Per il terzo anno chiuderò in rosso, e la Filmauro chiede in utile: anche perché sto finanziando come Filmauro e non come Calcio Napoli tre film. E anche se fosse? Il Napoli è una società con finalità lucrative, il calcio è un’industria punto e a capo. Voltiamo pagina’’

Ancelotti: ‘’Siamo contenti di tornare in Trentino, abbiamo trovato strutture ottime: unica perplessità era il terreno di gioco, essendocene uno solo allenandoci tutti i giorni. Il campo ha tenuto benissimo siamo contentissimi di tornare e di poter fare una preparazione ad hoc come l’anno scorso’’

De Laurentiis: ‘’Arriveremo a Dimaro il 6 luglio dalle ore 12, nel pomeriggio il primo allenamento. Fino al 26 luglio, poi ci dovrebbero essere delle partite di cui avete già scritto’’

L’assessore Failoni: ‘’Quando c’è stato il primo incontro con il presidente, in poco tempo si è trovata una soluzione che soddisfa noi come Trentino ed il Calcio Napoli. Dimaro-Folgarida a fine ottobre è stata colpita dal maltempo, ma da buoni trentini si sono risollevati già con l’inverno. Il rapporto dura da 9 anni e si protrarrà per altri tre, da parte nostra c’è un’attenzione particolare per Dimaro-Folgarida e per un rapporto nato quasi per caso, come mi dicono. Anche le parole del Mister Ancelotti, che per me è un mito, nei confronti del manto del campo. Partiremo il 6 luglio, le tre settimane centrali: ringrazio il presidente per l’idea sui bambini, può essere una ulteriore opportunità per sviluppare rapporti. Noi guardiamo all’aspetto sportivo, ma come assessore al turismo devo occuparimi anche di chi ci raggiunge da tutta Italia. I tifosi del Napoli sono dappertutto’’

Prende la parola il presidente dell’APT Trentino Luciano Rizzi: ‘’Vogliamo un progetto che psosa pareggiare le presenze invernali con quelle estive, abbiamo chiesto un contributo ai nostri impiantisti. Ogni anno sposiamo il Napoli perché per noi è importante avere una squadra disposta a fare un ritiro completo e non solo per sei giorni. Mi sono battuto per riproporre per questo matrimonio e sono felice sia andato in porto’’

De Laurentiis: ‘’So che la Val di sole non ha bisogno di promozione, si è convalidata la nostra presenza. Però se tu avessi bisogno di costruire uno spot di 90 secondi, una misura sufficiente per raccontare che cosa si fa e che cosa si offre dal 6 al 26 luglio: fai mettere il tuo uomo in relazione con Formisano, nel giro di tre settimane potremmo mandarlo sul web e andare sui siti, in modo tale che si possa dare un’informazione più spettacolare  e moderna da dare in pasto a chi arriverà’’

Lombardo: ‘’C’è un idea di Edo De Laurentiis: siamo la squadra che dedica maggior tempo agli autografi dei giocatori con i tifosi. L’idea di Edo è quella di trovare delle sedute da dedicare solo ai bambini’’

Ancelotti: Ritiro lungo? In percentuale può dare dei vantaggi, è un ritorno al passato: si cerca sempre di tornare al passato , i primi dieci giorni c’è un tipo di lavoro aerobico che poi va continuato. Per preparare bene una squadra sono necessarie cinque settimane, le prime tre sono legate al lavoro fisico, le altre due sono legate all’organizzazione di amichevoli e preparazione finale per l’inizio della stagione. All’inizio si pensava fossero necessarie sette settimane, adesso è importante per la prevenzione degli infortuni perché si può preparare bene. Calciatori abituati ad altri ritmi? Il calciatore nella fase iniziale non è in un posto unico, noi a Dimaro ci divertiamo, giochiamo a carte, cantiamo’’

Presidente, il calo al San Paolo dipende anche dall’impianto e un campionato che sulla carta è chiuso? “Il problema degli stadi va visto nella mancanza di un politico con la fermezza ad esempio della Thatcher che con una legge portò all’innovazione. Via la violenza, neanche in piedi allo stadio, questori per ogni singolo stadio con prigioni, per 3-4 anni si sono svuotati ma piano piano si sono ripopolati con le famiglie ed i bambini e li hanno rifatti. In Italia nel ’90 si sono rubati i soldi, a Bari ad esempio l’hanno fatto nuovo sovrastrutturandolo, oltre 70mila, ma nessuno s’è reso conto della virtualizzazione. Io ricordo nel ’99 quando mi presentai con 120 miliardi per prendere il Napoli di Ferlaino, vi aspettavate i nomi di campioni da prendere, vi feci un discorso sullo stadio virtuale, nessuno capì nulla e andarono via delusi. Sconcerti mi venne a trovare e mi disse ‘che delusione’, ma io devo avere vision. L’imprenditore combina produzione e mercato, non posso fare il tifoso se voglio assicurare futuro al mio club ed a questi colori. Non dimentichiamo anche il problema della delinquenza organizzata di certi stadi, io mio nipote non ce lo manderei allo stadio dove gli urlano ‘quel posto è mio’. Il problema è che all’epoca il ministro Alfano del governo Renzi modificò la legge per i daspo anche per certi reati. Se voi fate una riunione con il questore De Jesu che ha le mani legate perché poi se non li fanno entrare scattano i ricorsi al tar. Non c’è ancora una lista di chi ha commesso reati da mettere nel tornello, ma poi imbroglierebbero comunque falsificando il nome sul biglietto. Si svuoterebbero di più gli stadi, ma a favore delle famiglie”.

Presidente, perché ha cambiato idea sulle tournèe in Cina? Il progetto con Diego? ‘’Non sento Maradona da un bel po’. Sulla Cina, io amo molto la Cina, mio nonno cucinava in Cina nel 1920, ma è molto lontana. L’idea era di un ritiro lì, non di spostarci solo per amichevoli, ma con chi giochi lì che può venirci? Mai dire mai, comunque’’

De Laurentiis: ‘’C’è intolleranza e incapacità organizzativa, manca serietà perché ognuno parla del proprio orto e non dell’utente che dovrebbe ricevere i successi della politica’’

Ancelotti: ‘’Io chiedo consigli al mister Menghini? Non siamo entrati nei particolari (ride,ndr)

Rossini: ‘’Il programma segue la linea degli anni scorsi, abbiamo confermato la programmazione solita: ci aspettano ventuno giorni di festa, il messaggio che vogliamo dare è quello di venire in Trentino per rimettersi in forma. Non credo sia mai esistito un problema di comunicazione tra Trentino e napoletani, anzi è l’occasione per rivedersi. Grazie alla società per aver accolto l’esigenza di dare subito le date, Dimaro s’è riorganizzata immediatamente ed è pronta per l’inverno e per l’estate. L’accordo è di tre anni, avremo un ritiro di 21 giorni anche nel 2020 e nel 2021. Avremo almeno tre amichevoli, sessioni di autografi, sessioni di allenamento, eventi già preposti con qualche novità che il presidente si inventa all’ultimo momento. Come ha detto De Laurentiis, proveremo ad individuare qualche momento di solidarietà: già nel 2012 ci fu una iniziativa con il Bayern riguardante una palestra’’

Ancelotti: ‘’Può ancora accadere di tutto? 120 giorni non sono tanti, ai giocatori ho detto che se facciamo bene possiamo avere delle soddisfazioni alla fine: tranne la Coppa Italia, purtroppo, è tutto ancora in ballo. Abbiamo reagito bene all’eliminazione, ora inizia l’Europa League e la squadra sta bene. 29 maggio finale di Europa League a Baku? Pensavo che non lo sapessi?’’

Presidente, c’è bisogno di un titolo, Hamsik ci sarà a Dimaro? “I titoli però li deve fare il giornalista, non il vice-direttore. Il titolo della Gazzetta dell’altro giorno /”Hamsik se la squaglia, ndr”), è stato sciocco, è stato criticato da tutti i tifosi. Su Hamsik vi ho già detto, quando a Londra capitai vicino Raiola non sapevo neanche chi fosse, mi parlò di Hamsik di qua e Hamsik di là perché lo volevano al Milan, dissi di no e mi chiamò poi Moratti per chiedermelo ma dissi non si muove. Allegri lo stimava già dal Milan e quando è passato alla Juve lo stesso Hamsik mi disse della richiesta. Gli dissi che non si muoveva, è la bandiera del Napoli, mi ha chiesto di andare anche in estate ma lì il movimento cinese è freddo rispetto a febbraio. E’ stato con noi 11 anni, mi disse della Cina ma la mia richiesta fu altra, ma sempre stimolati dal suo agente e da lui stesso. Dopo il cambio di allenatore non volevo sottrarre un pezzo prima di sperimentare Fabian e le nuove soluzioni. Ero contento della permanenza, ma abbiamo visto che Ancelotti sperimenta tutti e li vuole vedere tutti per valutare le potenzialità, anche rischiando, ma anche perché ogni giorno ci sono bollettini medici ed altre situazioni come persone normali che non vengono pubblicate. Hamsik ha chiesto di partire in un momento in cui a centrocampo siamo più che consolidati, non ci darebbe un problema, per questo Ancelotti ha dato il suo benestare, ma tra i cinesi ed i napoletani c’è una bella differenza ed ora vediamo cosa accadrà. Io gli ho detto ad Hamsik che questa è casa sua, pure se vorrà tornare saremo felici di riaccoglierlo. E’ la nostra storia! E’ uno che ha comprato casa a Castel Volturno, è una bella storia la sua. Io gli ho detto di no tante volte, ha sempre fatto il suo dovere, è impeccabile”.

De Laurentiis: ”Modifica dei campionati? Non mi faccia dire cose antipatiche, sapete come la penso: se la Federcalcio decide, lo deciderà lei. Se dovesse deciderlo il governo dello sport, lo faranno loro. Ma se lo devono decidere le leghe, non c’è nessuno disposto a fare spazio ad altri. Nella formula uno ci sono determinati parametri per competere, qui anche con le poltrone istituzionali si vive sui voti: sa quante squadre non si sarebbero iscritte ai campionati se avessimo dovuto controllare i debiti? Quasi l’80%? Lo dice lei. Quante in B? Quante in C? E’ sempre il solito discorso: se ciò che è illecito diventa lecito, io non ne farò mai. Si dia le risposte che vuole”

 

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania