Quantcast

Banner Gori
SSC Napoli - primo piano

Ghoulam: “Vogliamo vincere, non arrivare sencondi. Insigne? Un fenomeno”

“Ancelotti? Un mix tra Benitez e Sarri. Io voglio tornare ad essere il più forte”

Faouzi Ghoulam, terzino sinistro del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli durante la trasmissione “Radio Goal” per parlare di questa annata, degli obiettivi della squadra di Carlo Ancelotti e anche del suo rendimento.

Ecco le parole di Ghoulam:
“Il gruppo è maturo, negli anni siamo cresciuti tutti insieme e poi si è aggiunto qualche calciatore di qualità. Speriamo di far bene quest’anno. Di Lorenzo? Siamo contenti per lui, sappiamo che è un giocatore forte e che siamo coperti a destra con lui, Malcuit ed Hysaj. Per noi è un valore aggiunto ed è importante avere uno come lui. E’ meglio non prendere goal e non farne, anzichè farne tanti e prenderne altrettanti. La via del goal la rivedremo, abbiamo grandi giocatori avanti che stanno lavorando bene. E’ importante avere una buonissima fase difensiva, siamo sempre sul pezzo da questo punto di vista. Perdiamo solo un po’ di lucidità sotto porta. Dovremo vincere sabato, abbiamo pareggiato contro Genk e Torino, due grandi squadre. Il giudizio è stato forte nei confronti del Napoli, dobbiamo essere tutti calmi e dobbiamo proseguire senza stress. Spero che i tifosi ci credano sempre e noi daremo il massimo sul campo. 
Scudetto? Ci siamo detti che vogliamo vincere qualcosa, negli ultimi anni siamo semrpe arrivati secondi e questo non ci piace. Vogliamo puntare a qualcosa di importante anche in Champions, vogliamo infiammare la piazza napoletana che ne
ha bisogno.
Salisburgo? I due scontri contro di loro saranno importanti, andremo lì per fare risultato. Però prima di pensare alla Champions vogliamo vincere in campionato per riassaporare la vittoria.
Ancelotti? Per fare una sintesi dirò che è un mix tra Benitez e Sarri. E’ strano, ritrovo tante cose di Benitez e tante di Sarri, è un allenatore completo. Anche il suo staff sta lavorando bene, lavora nell’ombra e dobbiamo essere tutti uniti. Tutti uniti contro il resto.
Serie A? Sembra sia tornata al livello di quando sono arrivato, c’era la Roma ed altre squadre che davano fastidio. Eravamo forti anche noi, poi il livello della Serie A si era abbassato. Ora i campioni stanno tornando in Italia ed il livello si sta elevando.
Per quanto mi riguarda ho voglia di tornare ad essere il più forte al mondo, la gente si aspetta tanto da me. Sto andando gradualmente a recuperare il mio livello, devo ritrovare il ritmo che non si trova da un giorno all’altro. L’anno scorso avevo difficoltà per qualche problemino, ora è tutto risolto ed ho più continuità anche negli allenamenti. Sta andando molto meglio, mi sto ritrovando ed è solo un momento. Più passa il tempo e meglio è.
Napoli? Vogliamo scrivere la storia. C’è un rapporto tra noi che è eccezionale ed è difficile trovarlo. Non sempre trovi amici invece a Napoli ho trovato gente importante e sono orgoglioso. Tutti sanno di Koulibaly, ma anche Insigne, Callejon ed Allan sono calciatori importanti. La gente deve avere un po’ di pazienza perchè non tutto arriva subuto. Insigne è il nostro capitano, è un fenomeno e spero che venga accolto come merita perchè è un grande. Siamo noi contro tutti perchè ci hanno criticato tantissimo. Non si parla tanto, ma non veniamo aiutati dall’esterno. Facciamo il nostro percorso e dobbiamo stare più uniti, ora tutti vogliono battere il Napoli. La gente deve starci vicino perchè nessuno ci aiuterà.
Dal primo giorno mi sono sentito napoletano, l’atmosfera che ho trovato è come l’Algeria. Il gruppo con cui lavoro è straordinario. Tanti giocatori potevano andare via, ma son rimasti perchè non c’è di meglio. Sono i migliori anni della mia carriera”.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania