Quantcast

Banner Gori
Gattuso conferenza stampa
SSC Napoli - primo piano

Gattuso in conferenza: “Sarri uno dei più forti al mondo, speriamo di portare entusiasmo al San Paolo”

Gattuso in conferenza: “Sarri uno dei più forti al mondo! Contro la Juve? l’entusiasmo del San Paolo ci agevola”

L’allenatore del Napoli, Rino Gattuso, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia di Napoli-Juventus.
Queste le sue parole:

Che significa per voi affrontare la Juve ora? “Tanto. Da un lato vogliamo dare continuità alla prestazione di tre giorni fa, dall’altro ti viene il mal di testa per preparare la partita contro la Juve. Ora si vede la mano del loro allenatore, giocano bene ed hanno grandissimi campioni. Noi dobbiamo studiare bene cosa possiamo concedere. Ci saranno tantissimi tifosi, quindi abbiamo il dovere di provare a fare una grandissima partita. Se c’è entusiasmo, il San Paolo è una componente importante: ci agevola.

Problemi formazione? Mi tocco, ma Maksimovic dovrebbe esserci. Spero di portarlo in panchina con noi. Per la prossima settimana speriamo di recuperare Koulibaly e Mertens. Allan ha fatto una risonanza e c’è un po’ di edema. Poi gli è nato un figlio e per un padre è la cosa più importante. Visto ho deciso di mandarlo a casa”.

State gettando le basi per il prossimo anno? “No, voglio giocatori motivati adesso. Siamo andati a prendere il capitano del Lipsia. Tutti mi stanno dando grandissima disponibilità.  Bisogna fare i punti per rendere questa stagione normale: questa è la priorità”

Politano? “Se e quando arriverà ne parlerò”.

In difesa hai fatto esperimenti? “Difesa a tre e mezzo non l’abbiamo mai fatta, era la difesa a quattro tradizionale. La partita contro la Lazio deve essere un punto di partenza”.

Sarri?E’ uno degli allenatori più forti al mondo, ha costruito una macchina perfetta. Ho grande stima per lui, qualche copia e incolla l’ho fatto da lui. Mi piace molto come vede il calcio”.

Cosa dovete fare in più contro la Juventus rispetto alla Lazio? “Sono squadre diverse. La Lazio ha sempre cinque uomini sui nostri difensori, mentre la Juventus palleggia ed ha grande tecnica. Anche la Lazio ha tecnica, ma ha più fisicità. Sarà una partita completamente diversa: dovremo essere bravi a coprire di più le linee di passaggio e oscurare alcuni calciatori”.

 Mercato di gennaio? Demme può spostare l’equilibrio? Non so cosa sposta, ma sa rendere facili cose difficili. E’ un semplificatore, ma si sa muovere e può ancora migliorare come posizione. 
Si allena per giocare certi tipi di partite e mentalmente è forte. I compagni sanno che si possono affidare a lui”.

Futuro è più sereno? “E’ un dato di fatto: il Napoli è la squadra che ha speso di più in questo mercato di gennaio. Il presidente e lo staff stanno facendo cose importanti, stanno dando progettualità”.

Hai parlato di capacità di soffrire? “Ci sono due partite: la fase di possesso e di non possesso.
Se pensiamo di fare un pressing ultra offensivo si soffre, il problema è stato anche questo.
Bisogna capire su che direzione vogliamo andare. Sulle seconde palle arriviamo in ritardo e ci allunghiamo spesso e questo non possiamo ignorarlo”.

Entusiasmo dopo la vittoria contro la Lazio? “Quando si vince c’è sempre. Ora bisogna dirsi le cose in faccia senza portarcele troppo a lungo dietro. Ora si parla di più, si stuzzicano: questa è la strada”.

Hai meriti in questo: “Mi piace prendermi la responsabilità. Ho avuto una fortuna: alcuni calciatori non erano al massimo ma mi hanno dato disponibilità. 
Hanno iniziato a vedere come ci alleniamo e cosa proponiamo ed ora fanno di tutto per fare le cose per bene. Bisogna continuare, qualche volta anche dicendo le cose brutte. 
Posso fare anche io scelte dure. Siccome so che il mercato di gennaio il mal di testa lo fa venire a tutti i giocatori, bisogna preparare questa partita aspettando che finisca il mercato. Dopo bisogna pensare 24 ore al giorno al Napoli per tirarci fuori da questa situazione“.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

WhatsApp chat