Quantcast

SSC Napoli - primo piano

Callejón: “Da tanti anni parliamo di scudetto, è il mio sogno! I tifosi del Napoli? Non avevo dubbi fossero i migliori”

Callejón: “Da tanti anni parliamo di scudetto, è il mio sogno! I tifosi del Napoli? Non avevo dubbi fossero i migliori”

José Callejon, attaccante del Napoli, è intervenuto in diretta durante Radio Goal, la trasmissione in onda sulle frequenze di Radio Kiss Kiss.
Queste alcune delle sue dichiarazioni:

Martin Vazquez dice che sono uno di quelli che tutti gli allenatori vorrebbero avere? Lo ringrazio, in carriera ho avuto anche fortuna con gli allenatori che mi hanno dato spazio: quando vado in campo, voglio fare bene ed aiutare la squadra.
La vittoria contro il Genoa vale più di tre punti? Sì, eravamo sotto di un gol e poi con quella pioggia…tornare a giocare era peggio per noi, era difficile tornare in campo. E’ stata una partita difficile, sono stati tre punti importanti.
Scudetto? Ci crediamo tutti, è da tanti anni che se ne parla. Però bisogna andarci piano, mettere il 100% in ogni partita e poi vedere come va a finire. Bisogna lavorare, la stagione è lunga.
Serie A come la Liga spagnola? Non so, anche altre squadre sono forti: l’Inter ha una bella rosa, noi dobbiamo fare in modo da allontanarle.
Sei anni a Napoli? Sono venuto qui ed ero felice con Benitez, sei anni sono passati velocemente: i napoletani hanno un valore enorme, ti fanno sentire a casa tua.
Marca dice che i tifosi del Napoli sono i migliori d’Italia? Non avevo dubbi.
Ancelotti? Una persona tranquilla e calma, ha tanta esperienza nel calcio ed ogni partita è pronto per farsi dare il cento per cento dai suoi calciatori.
Con il PSG una delle migliori partite della carriera? Forse sì, mi sentivo benissimo. Abbiamo lavorato tutti bene, alla fine è stato un punto meritato.
Ho giocato in varie posizioni? Finchè le gambe me lo permettono…
Champions League e qualificazione agli ottavi? Difficile immaginarci al primo posto, però stiamo lì. Bisogna vincere con la Stella Rossa, poi all’ultima giornata si vedrà.
Sorteggi ottavi di finale? Tutte le squadre saranno fortissime, speriamo prima di far bene nelle ultime due del girone.
Non segno? Mia moglie mi dice ‘svegliati’, però io sono tranquillo. Me lo dice tutti i giorni: mi sento bene però adesso, il calcio è così. Il gol arriverà.
Benitez, Sarri e Ancelotti? Sto bene a Napoli: con Rafa e Sarri sono stato bene, con Ancelotti sto passando un felice momento della mia vita.
Fabian astro nascente del calcio spagnolo? Ogni giorno dico che è un ragazzo forte, è giovane e bisogna andarci piano: deve continuare così fino alla fine.
Allan ha pagato la cena? Certo! Se lo merita, gliel’ho detto tante volte: è da anni che sta giocando bene, andare in nazionale non è semplice. Ora ha la sua opportunità, speriamo che giochi. Siamo contenti per lui.
La giocata Insigne-Callejon? Mica posso dire il segreto tra Lorenzo e me (ride, ndr). Quella giocata lui ce l’ha, io ho gli inserimenti e già so quando inserirmi.
Insigne segna ed io no? E’ più vicino alla porta, è uno che il gol ce l’ha nelle corde: lo fa in tutti i modi.
Si vince di squadra? Siamo affiatati anche fuori dal campo, stiamo assieme e facciamo tante cose. Non è determinante solo un campione, ma tutta la squadra.
Sogno per il 2019? Tanti. Ad esempio vincere lo scudetto, è tra i primi.
Fabian ha cantato? Male, col flamenco va meglio: a volte sentiamo musica dell’Andalusia” 

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

-

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania