Quantcast

SSC Napoli - primo piano

Benítez: “Spesso faccio da guida turistica di Napoli! Studiamo i movimenti di Insigne e Callejon, Mertens falso 9…”

Benítez: “Spesso faccio da guida turistica di Napoli! Studiamo i movimenti di Insigne e Callejon, Mertens falso 9…”

L’ex tecnico del Napoli, Rafa Benítez, attualmente al Newcastle, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss.
Queste le sue dichiarazioni:
Ancelotti?Sa gestire molto bene la rosa, sta facendo cose egregie. Ho un grande rapporto con lui, sono molto contento. Ma in Italia c’è la Juventus, è difficile per tutti. Anche lo scorso anno con Sarri hanno disputato un’ottima annata, ma coi bianconeri è difficile.
 Champions? Noi abbiamo fatto dodici punti e non siamo passati, il Napoli a sei è primo nel girone. L’impresa è possibile eccome.
In Italia tutti dicono che il Napoli fa sempre la stessa giocata: Insigne per Callejon.
Ma poi nessuno li ferma, è una tua invenzione? No, è una cosa sua, Callejon la sa fare molto bene. Conoscono benissimo cosa pensa l’altro e sanno trovarsi sempre. Anche qui (al Newcastle ndr) studiamo quello che fanno Insigne e Callejon. 
La nuova posizione di Insigne?Sta facendo bene, sta segnando molti goal. Lorenzo è veloce, ma anche resistente, può giocare tra le linee. Sa fare goal ed assist. Lui può giocare in qualsiasi posizione.”
De Laurentiis ti ha mai chiesto di tornare come dirigente? “No, sono ancora giovane e voglio allenare. (ride, ndr) Ma tornerei in città: parlo spesso delle bellezze di Napoli, il Cristo Velato… mostro le immagini a tutti. Spesso faccio da guida turistica di Napoli.”
Mertens falso 9? “Lui è molto intelligente, ha la mentalità per vincere per fare goal, per fare la differenza. Noi guardiamo le partite del Napoli, le studiamo e speriamo possano fare bene.”
Sette giocatori sono “tuoi” giocatori, c’è ancora la tua anima in questa squadra? “Mazzarri aveva fatto un buon lavoro, noi abbiamo reso più internazionale la squadra, ma poi la mano di Sarri ha plasmato definitivamente la squadra. Si può giocare bene, ma si deve anche vincere. Se continua così il Napoli ha le capacità giuste per vincere, anche se non è facile con la Juventus e l’Inter.”
Sarri si può ripetere anche al Chelsea? “Lo sta già facendo molto bene, il problema della Premier è che le prime tre non hanno ancora perso. La differenza con le altre è troppo grande. ma è difficile quale delle tre la spunterà alla fine tra Manchester City, Chelsea e Liverpool.” 
La tua missione è di salvare il Newcastle, le cose stanno andando bene dopo un momento di difficoltà? “Le prime partite erano contro le più forti, perdere era normale. Con le squadre al nostro livello ce la giochiamo. Ora il calendario ci mette contro squadre alla nostra portata. Credo che la squadra abbia la mentalità giusta. Vincere qualche partita ci darà fiducia.”
Vinto di tutto, ma la notte di Doha la ricordi particolarmente? “Sicuramente, il calcio a Napoli si sente in un’altra maniera. Giocare contro una squadra così forte come la Juventus, sentire la rivalità…è emozionante.”

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

-

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania