Quantcast
Banner Gori
SSC Napoli - primo piano

Ancelotti: “Se pensiamo di non poter soffrire, finisce che si fa una brutta figura! Sulla strigliata dopo il Brescia…”

Ancelotti: “Se pensiamo di non poter soffrire, finisce che si fa una brutta figura! Sulla strigliata dopo il Brescia…”

L’allenatore del Napoli, Carlo Ancelotti, è intervenuto nel corso della conferenza stampa alla vigilia della partita di Champions League contro il Genk.
Queste le sue parole: 

Sei ancora arrabbiato per domenica? Nessuno conosce il mio stato d’animo, forse i miei calciatori. Il Napoli deve fare il massimo a livello fisico e tattico. Niente di più. Il mio stato d’animo non è leggibile. I miei calciatori sanno benissimo che non sono arrabbiato con loro come invece hanno scritto sui giornali.

Mertens è a un passo dal record di Maradona? Manca poco per raggiungere il calciatore migliore di sempre. Dries è in un grande momento e spero che raggiunga presto questo obiettivo che è importante per lui e per la storia del Napoli.

Ti aspetti di più individualmente da alcuni calciatori? “Ho una grandissima considerazione di questa squadra, e allora le volte in cui sono soddisfatto sono poche. Perchè so cosa possono fare i miei calciatori.Secondo me la squadra sta lavorando molto bene, ma so che si può fare meglio. E deve fare meglio. Dobbiamo essere critici con noi stessi, ma non troppo. In tutte le partite ci sono sofferenze, ne vedo mille a settimana! Se domani andiamo contro il Genk senza pensare di soffrire facciamo una pessima figura. Perchè il calcio è così. E a me piace quando soffriamo, perchè paradossalmente la squadra dà di più”

Temi qualcosa del Genk? Giocano un calcio offensivo. Proveranno a fare un calcio propositivo, come fatto contro il Salisburgo

Milik? E’ stato in ritardo rispetto agli altri, ha dovuto recuperare da un piccolo problema fisico. Non ha bisogno di essere lanciato. Ma avrà la sua chance

Strigliata? Non mi piace il termine, si strigliano gli asini. Noi abbiamo fatto una valutazione tra le cose che sono andate bene, come l’impegno, e quelle negative, come l’atteggiamento negative del secondo tempo. Parlare di strigliata mi sembra eccessivo.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più