Quantcast

Carlo Ancelotti Napoli
SSC Napoli - primo piano

Ancelotti in Conferenza: “”L’Europa League potrebbe essere la certificazione di una stagione finora positiva”

Ancelotti in Conferenza: “”L’Europa League potrebbe essere la certificazione di una stagione finora positiva”

Ecco le parole di Ancelotti in Conferenza stampa dallo stadio Letzigrund di Zurigo: 

“Cosa dire su Ospina o Meret? Sul portiere, la questione è legata a condizioni fisiche: Ospina non è stato bene in questi giorni, oggi si allena e se sta bene gioca lui, altrimenti gioca Meret. Sulle prestazioni, voglio essere sempre autocritico ma ci son state sempre. Non siamo stati efficaci in fase realizzativa nelle ultime trasferte, ma la prestazione c’è stata con Milan e Fiorentina mettendole sotto su quel punto di vista. E’ mancata solo efficacia. Problema psicologico? Non lo so, sicuramente con un po’ più di efficacia il risultato era diverso. In una stagione per gli attaccanti a livello realizzativo ci son momenti in cui si segna molto. Milik e Insigne si son ripresi dopo un momento negativo, Mertens uguale. Bisogna finalizzare di più, ma sono piccoli dettagli: se ci fosse stato risultato e non prestazione, sarei stato meno contento io e più voi. Bisogna insistere così”.

“L’Europa League potrebbe essere la certificazione di una stagione finora positiva e rimanere indimenticabile se riuscissimo a vincerla. Non sarà facile, è una competizione molto lunga. Ma questa squadra ha un futuro secondo me. Abbiamo un gruppo abbastanza giovane, con giocatori d’esperienza. Siamo stati competitivi fino ad adesso e lo saremo fino alla fine. Non voglio che sia un anno di transizione, abbiamo ancora tanto da giocarci in questi ultimi tre mesi”.

“Alla Prima Europa League come mi preparo fisicamente? Non cambia molto, anche se c’è più tempo per prepararla e meno tempo per preparare la gara della domenica. Non cambia molto in pratica, oramai i calciatori di grandi squadre sono abituati a questi ritmi. Non c’è nessun tipo di problema da questo punto di vista”.

E conclude:

“Per quanto riguarda Hamsik, quando ho salutato Marek non l’ho più rivisto. Ancora non è stato definito tutto, ma tutto sommato alla fine andrà com’era stato messo in preventivo”.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Vincenza Lourdes Varone

Diplomata al Liceo Classico "Plinio Seniore", successivamente laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Napoli, l'Orientale. Attualmente iscritta al corso di Studi Internazionali presso la stessa università, per il conseguimento della Laurea Magistrale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania