Quantcast

Banner Gori
SSC Napoli - primo piano

Ancelotti: “Ottimisti per domani, ma la qualificazione non cambierà il percorso negativo in Campionato! Ibra…”

Ancelotti: “Ottimisti per domani, ma la qualificazione non cambierà il percorso negativo in Campionato! Ibra? L’ho sentito ieri…abbiamo parlato del clima di Los Angeles”

Carlo Ancelotti, allenatore del Napoli, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia dell’importantissima gara di Champions contro il Genk.
Queste le sue parole:

La vigilia è complicata considerando anche le voci sul suo futuro? Io parlo con il presidente tutti i giorni, abbiamo fatto una valutazione sulla partita di Udine, poi abbiamo parlato della partita di domani. Vivo la vigilia con la giusta tensione, domani c’è un obiettivo importante che è quello di qualificarci.

La situazione migliora in caso di qualificazione? No, assolutamente. Quel che fatto è fatto. Si deve valutare quello che è stato fatto di buono in Champions, ma anche quello che è stato fatto male in campionato. Sicuramente la qualificazione non cancellerà niente. Ma potrebbe darci uno stimolo per risolvere i problemi avuti in campionato

Serve uno psicologo nello staff? Io ho lavorato al Milan con uno psicologo per tanti anni. E’ di grande aiuto, ma dipende dalla valutazione dei calciatori che hanno di questa figura. Se lo vedono come uno psichiatra credo sia negativo, se lo si vede come uno in grado di migliorare la squadra allora è assolutamente positivo.

La valigia è sul letto? La valigia per un allenatore è sempre pronta, non puoi mai disfarla. Essere messi in discussione è assolutamente normale. Ho già vissuto queste esperienze, non mi spaventa la decisione della società. Se non si verificano determinate condizioni allora credo sia giusto chiudere, ma in questo momento non penso a tutto questo. Io sono preoccupato per la squadra, mi sento molto coinvolto. Non possiamo far finta di niente, non stiamo esprimendo quello che possiamo dare ed io sono responsabile. In Champions abbiamo fatto cose di grande livello, questo periodo finirà. Non possiamo però tirarla per le lunghe

Zeman e Capello ti hanno difeso? Io devo continuare a fare il mio. Non mi piace essere valutato per quello che ho fatto, mi piace valutarmi per quello che sto facendo. In questo momento non sto facendo bene. 

Quando è iniziato questo periodo negativo? E’ difficile dirlo, è importante però saperlo che non è ancora finito e va risolto

Milik? Sta bene, ha recuperato. Ha svolto tutto il lavoro con la squadra, oggi lo valuteremo e credo che sarà con noi. Allan uguale.

Hai qualche rimpianto, qualcosa che non avresti fatto da quando sei qui? Una cosa, ma non te la dico

Cosa ti aspetti? Una prestazione convincente. In Champions il cammino è stato fatto bene, continua ad essere un girone non facile. Il fatto di essere a un passo dalla qualificazione vuol dire che la squadra ha dato il massimo

I troppi pali hanno influito sullo stato d’animo? La squadra è preoccupata, non si sente libera. Contro il Liverpool la squadra aveva meno peso mentale e quindi ha giocato bene. Il fatto che abbiamo preso tanti pali non è una giustificazione. Non abbiamo reso in campionato.

Allan? Secondo tutti ha grande carattere, agonismo. Ma non ha qualità. Paradossalmente la sua presenza ha migliorato la qualità di tutta la squadra. Ci dà grande equilibrio e ci dà la possibilità di giocare meglio

Insigne giocherà? Devo riflettere ancora sulla formazione. Ho due dubbi sulla presenza di Allan e Milik

Ibra? Non l’ho sentito oggi, ieri sì (ride ndr) abbiamo parlato del clima di Los Angeles.

Quale sarebbe il rimpianto in caso di addio? Io non vivo con i se, se mio nonno avesse le ruote sarebbe una carriola…

Senti di potere risolvere la situazione? Non sarei qui altrimenti

Che sensazioni hai? Siamo ottimisti. Speriamo di passare il turno, e di passarlo come primi. Dipende da una cosa sola: se l’allenatore metterà la migliore formazione in campo

Il video di Mario Rui che parte in contropiede e nessuno lo segue, che ne pensi? I tifosi erano arrabbiati… Ho visto anche io quel video e mi sono arrabbiato. Ma è cattiva informazione: se guardiamo tutta l’azione si vede un rientro di 80 metri. Stavano rifiatando, è normale. Se estrapoliamo un calciatore che cammina per 10 secondi non vuol dire che ha camminato tutta la partita.

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

WhatsApp chat