Quantcast

SSC Napoli - news

Rog: “Con Ancelotti mi sento coinvolto. Roma? Dovremo fare una grande partita”

“Trofeo? Pensiamo a solo a noi stessi”

Marko Rog, centrocampista croato del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, durante la trasmissione ‘Radio Goal’, per parlare del suo impiego in squadra, del rapporto con l’allenatore ma anche di campionato e Champions League.

Ecco le sue parole:
Abbiamo fatto una grande gara, dimostrando che possiamo giocare contro tutti. Alla fine siamo rimasti un po’ dispiaciuti per i tre punti, ma possiamo essere contenti anche col pareggio. Possiamo giocarcela contro tutti, siamo una grande squadra e dobbiamo continuare così”.
La gara di ritorno sarà una finale.
“Sarà più facile giocare in casa con i nostri tifosi, abbiamo fiducia e faremo una grande partita”.
Ancelotti ti dà fiducia, sei pienamente coinvolto.
“Sì, sto giocando di più, spero di continuare così e fare bene quando impiegato. Ha dato fiducia a tutti, facendosli sentire importanti. Tutti quando hanno avuto l’occasione hanno fatto bene”.
Ad Udine al gol tutti ti hanno abbracciato, c’è un bel gruppo. 
“Siamo tutti molto amici, stiamo da tempo qui insieme. Ci vogliamo bene”.
Zielinski mi ha detto che sei timido nelle interviste.
“Sì, sono tutti bravi, con lui sono più amico forse e parliamo di più ma sono tutti bravi ragazzi”.
Sul campionato:
“Dobbiamo guardare a noi, fare il meglio possibile e poi vediamo cosa succede”.
Cosa ha di speciale Ancelotti?
Sappiamo tutti che è un grande tecnico, ti dà serenità, fiducia, ti senti comodo e puoi imparare tanto. Abbiamo cambiato, col 4-4-2 stiamo facendo bene, non è un problema il modulo quando tutti sono bravi e capiscono il calcio”
Al San Paolo arriva una Roma ferita per l’ultimo ko in campionato. Che partita sarà?
“Dobbiamo stare attenti, serve una grande gara per vincere. Anche l’anno scorso erano in un momento difficile, poi perdemmo. Non sarà facile”.
E’ un Napoli più maturo?
“Sì, è così, siamo cresciuti come squadra dopo tanto tempo insieme. Siamo più maturi”.
Quanto è stato bello il gol di Insigne?
“Sì, bella tutta l’azione, anche il passaggio di Callejon ed i passaggi precedenti. Lorenzo ha fatto un bel gol”.
Gli Europei sono un tuo obiettivo dopo il Mondiale perso.
“Sì, sono rimasto un po’ male per il Mondiale, era la prima volta che non venivo convocato dopo due anni ma posso capire il CT perché non stavo giocando a Napoli ma sono stato contento per il cammino della nazionale anche se non è stato semplice per me non essere lì”.
Su Hamsik e Allan.
“Sappiamo tutti quanto è forte Marek, intelligente, importante per noi. Ma ne ha fatte già tante di gare importanti. Allan sta benissimo, spero venga convocato dal Brasile perché lo merita”.

 

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania