Quantcast

SSC Napoli - news

Napoli, Allan: “Qui sto benissimo, lo Scudetto è un sogno”

“Il rinnovo è stato condiviso con la società”

Allan, centrocampista del Napoli, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli per parlare della recente vittoria sul Genoa, ma anche di Scudetto, rinnovo e del rapporto con il suo allenatore Sarri.

Ecco le sue parole:

“E’ stato un ottimo percorso, fin qua abbiamo sbagliato pochissime partite, ora dobbiamo cercare di lavorare al massimo possibile, vedere dove abbiamo sbagliato nelle ultime partite e fare la parte finale di stagione alla grande”.

Sulla vittoria col Genoa:
“E’ stata una partita fondamentale, ora siamo tornati a -2 dalla Juventus ma il campionato è ancora lungo. Dobbiamo pensare a noi e non agli altri, bisogna restare bene con la testa, lavorare tanto e fare un buon finale di stagione”.

Quanto sarebbe bello vincere lo scudetto?
“Sarebbe una cosa stupenda, è un sogno di tutti noi e sappiamo che è nelle nostre possibilità. Se Sarri andrà fino al Palazzo a prendere il potere noi dobbiamo andargli dietro. Speriamo di avere sempre i tifosi con noi a sostenerci. Non ho mai avuto paura in vita, sappiamo che è ancora difficile, ma pensando partita per partita possiamo farcela a dare questa gioia ai tifosi ma anche noi, che ci stiamo lavorando tanto”.

Sullo scontro diretto:
“Sì, potrebbe essere decisiva come partita, ma anche contro il Sassuolo. Non anticipiamo la gara con la Juventus, arriverà più in là”.

Altro che sosta, oggi doppia seduta.
“Fa bene Sarri a mantenere la concentrazione alta, dobbiamo lavorare bene, cercare di migliorare il massimo possibile perché mancano nove partite al nostro sogno”.

In campo non ti fermi mai.
“In tutta la mia vita non mi sono mai fermato, do tutto in campo, l’ho sempre fatto e sarà così fino alla fine, in tutte le partite. Stiamo lavorando da tanto tempo al sogno-scudetto, ora siamo così vicini ma così lontani, quindi bisogna restare con i piedi per terra”.

Poco fa è arrivato il tuo rinnovo quasi a vita.
“Ho firmato questo contratto, è stato molto importante per me e per la mia famiglia. Stiamo bene a Napoli e la società è felice del mio lavoro, quindi è stata una scelta condivisa. Questa gente merita che io dia il 100%, ma anche di più. Lavoro tanto per vincere qualcosa. Ormai anche i miei figli hanno imparato il napoletano, ci troviamo benissimo, ci siamo ambientati tutti”. 

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania